Rizzoli Lizard porta in libreria due grandi opere, il graphic journalism di Delisle e il western maturo di Pratt e Oesterheld.

Due colpi in una sola giornata. E che colpi. Nel primo giorno di primavera Rizzoli Lizard porta in libreria due grandi opere del panorama fumettistico internazionale, Pyongyang di Guy Delisle e Il rifugio della montagna, quarto volume di Sgt. Kirk, personaggio di Hugo Pratt e Hector Oesterheld.

La prima opera rientra nella collana che sta pubblicando in Italia tutti i lavori di una delle firme più prestigiose del graphic journalism, il canadese Guy Delisle. Il volume, 184 pagine in bianco e nero e formato 17×24, costituisce il resoconto del viaggio che l’autore di Cronache di Gerusalemme compì nei primi mesi del 2001 in Corea del Nord, offrendo un punto di vista chiaro e personale sul piccolo paese asiatico.

Di tutt’altro genere la seconda pubblicazione Lizard, Il rifugio della montagna. Dopo Rinnegato!, L’assalto dei Comanche e In terra nemica, le avventure di Sgt. Kirk, personaggio creato dall’italiano Hugo Pratt e dall’argentino Héctor Oesterheld, proseguono con il quarto volume della serie ormai storica, creata tra il 1953 e il 1959, durante la permanenza argentina del creatore di Corto Maltese.

Il rifugio della montagna, 224 pagine in bianco e nero e formato 21×28, racconta del peggior inverno di Kirk, prigioniero tra le montagne: la tribù dei Crow ha un conto in sospeso con il sergente, e ha intenzione di lottare fino all’ultima goccia di sangue per vendicare l’onta subita. Molti saranno gli amici che cadranno in battaglia, ma ancor più dolorosa sarà la rinuncia alla donna amata, promessa sposa a un altro uomo.

A parte i due volumi appena usciti, guardando un po’ più avanti nel tempo, da segnalare anche l’arrivo in libreria, a partire dal prossimo 29 maggio, del volume Topolino e i pirati, seconda uscita dedicata al grande artista statunitense Floyd Gottfredson dopo il successo di Topolino nella Valle Infernale.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui