I vincitori del 36° Japan Academy Prize

Pubblicato il 10 Marzo 2013 alle 11:30

Scopriamo insieme i vincitori della trentaseiesima edizione dei Japan Academy Prize.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento di migliore animazione dell’anno Wolf Children di Mamoru Hosoda: il più recente lungometraggio del regista de La Ragazza che Saltava nel Tempo e Summer Wars (Kazé), di prossima pubblicazione italiana per Dynit, ha battuto la concorrenza di altre pregevoli pellicole come Una Lettera per Momo (Dynit) di Hiroyuki Okiura ed Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo di Hideaki Anno.

Wolf Children è stato premiato anche al 67° Mainichi Film Award.

La categoria dedicata all’animazione è stata istituita soltanto sei anni fa; i vincitori degli anni scorsi sono stati La Collina dei Papaveri di Goro Miyazaki, La Ragazza che Saltava nel Tempo e Summer Wars di Hosoda, Tekkonkinkreet di Michael Arias, Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki e Arrietty di Hiromasa Yonebashi.
Precedentemente Studio Ghibli vinse la categoria generale “Film dell’anno” con Principessa Mononoke e La Città Incantata.

L’attore Hiroshi Abe, invece, è stato giudicato il miglior attore dell’anno per il ruolo di Lucio Modesto nella trasposizione cinematografica dal vivo di Thermae Romae di Mari Yamazaki.

Articoli Correlati

Shaman King sta per tornare su Netflix con nuovi episodi della recente serie anime che adatta dal principio lo shonen manga di...

02/12/2021 •

20:53

Importanti novità per i fan di Fruits Basket. Prelude, che non è altro che un film animato riassuntivo basato sulle...

02/12/2021 •

20:00

Il canale YouTube Gundam Info, riferimento internazionale per tutti gli appassionati della serie, ha rilasciato da poco...

02/12/2021 •

19:38