Ecco le prime indiscrezioni trapelate.

Si è concluso il summit che la DC ha tenuto a Charlotte (NC),  fra autori, disegnatori ed editor fortemente voluto per fare il punto della situazione e decidere/svelare i piani futuri.

Geoff Johns è stato al centro dell’attenzione ovviamente svelando ai suoi colleghi in anteprima l’intenzione di abbandonare Green Lantern con il #20 ma non solo per questo.

Sembra infatti che Johns stia creando una fitta rete di comunicazione con un manipolo di autori per far muovere all’unisono i New 52 o almeno tutte quelle testate che ruotano intorno alla Justice League e alla JLA fra questi sicuramente c’è Jeff Lemire e inoltre come annunciato pubblicamente da Johns ci sarà un nuovo progetto che lo vedrà coinvolto insieme a Doug Manhke nel tardo 2013 ancora avvolto nel mistero.

Per quello che riguarda GL a Johns è stato chiesto dalla dirigenza Warner stessa di concentrarsi  sulla JL non solo dal punto di vista fumettistico ma anche per rendere il franchise appetibile in altri media: sarebbe prevista una sua supervisione su molti progetti multimediali da parte sua.

I nuovi scrittori delle testata della GL Family sono stati vagliati dalla stesso Johns che avrebbe scelto personalmente Peter Tomasi come suo erede, ricordiamo però che le notizie riguardanti i nuovi team creativi sono solo rumor. Non si sa ancora nulla invece dei nuovi disegnatori.

Altro argomento di discussione è stato la vicenda Orson Scott Card. Card è leader del movimento contro i matrimoni gay negli Stati Uniti e dovrebbe scrivere i primi episodi della nuova The All New Adventures of Superman, molte fumetterie hanno già boicottato gli ordini della versione cartacea della serie chiedendo alla DC di licenziare Card.

La dirigenza e gli editor presenti hanno ribadito che la DC incoraggia la libertà di espressione ma di limitare esternazione pubbliche troppo estreme su argomenti delicati e di pubblico dominio.

A tal proposito John Layman (Chew) scrittore di Detective Comics oltre a non essere presente al summit sarebbe già stato invitato a chiudere la sua run su Dec’ in seguito a questo tweet:

I’ll never write a comic where drug dealers are bad guys because to me drug dealers are heroes.

Sembrerebbe che a discapito di quanto più volte esternato J.M. Straczynski stia pensando di riprendere in mano una serie mensile.

Nel tardo 2013 è previsto il terzo capitolo del Batman videoludico: si tratterebbe di un prequel e potrebbe vedere la partecipazione di alcuni membri della JL. Il videogioco non verrà sviluppato dai RockSteady Studios.

Infine il summit si è concluso con Dan DiDio che ha chiesto pubblicamente scusa per un primo anno molto turbolento dal punto di vista delle decisioni editoriali.

DiDio ha promesso maggiore chiarezza e maggior decisione nelle scelte su ogni testata e per ogni personaggio con una comunicazione più stretta fra team creativi, editor e dirigenza.

Molti autori presenti si sono detti sollevati da questa presa di coscienza dei “capi” DC.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui