Il Maxi Dylan Dog, il nuovo albo di Nathan Never e l’ultimo volume de “Le Storie”. Ecco cosa ci riserva la settimana bonelliana appena cominciata, e in più ristampe di Tex e delle avventure dell’Indagatore dell’Incubo.

Da mercoledì 13 febbraio tornano in edicola Le Storie, giunte alla 5° uscita con “Il lato oscuro della Luna”. Su testi di Bilotta e disegni di Matteo Mosca, la collana mensile questa volta racconta di come Lloyd abbia coronato il proprio sogno dell’infanzia: diventare un astronauta. Ma la sua missione, il viaggio verso la Luna, diverrà un vero e proprio incubo: i suoi compagni sono scomparsi all’improvviso, senza lasciare traccia, e la sua mente è invasa da dolorosi ricordi. Forse, le risposte a tutte le domande sono da cercare nel lato perennemente al buio del satellite terrestre.

Giovedì 14, invece, sarà la volta del Maxi Dylan Dog, che regalerà ai lettori un San Valentino tutt’altro che romantico e decisamente horror. La copertina del volume numero 17 è affidata a Angelo Stano, mentre i disegni delle tre storie contenute nell’albo sono tutti di Luigi Piccatto.

Nella prima parte del volume semestrale, “Effetti speciali”, su soggetto e sceneggiatura di Andrea Cavaletto, alcuni stuntman trovano la morte sul set. Coincidenze o tentativo di far estinguere questo tipo di lavoratori?

Nella seconda storia, intitolata “Il processo” e affidata a Giuseppe de Nardo, il Nostro accetta di aiutare un rinomato legale a scagionare un proprio cliente accusato di omicidio plurimo. Dylan Dog scoprirà però che dietro un caso apparentemente semplice si nasconde una verità insospettabile e impossibile da portare in tribunale.

Con “Le scarpe del morto”, scritto da Giancarlo Marzano, si conclude il balenottero di febbraio: una donna sfila le scarpe ad un cadavere appena trapassato e da qui comincia una vera e propria ossessione, capace di provocare altra morte.

Sabato 16 febbraio invasione di fantascienza in edicola, con il numero 261 di Nathan Never. L’albo mensile, affidato al duo Rigamonti-Gradin, ha il titolo di “La stirpe di Tiamat” e la copertina realizzata da Sergio Giardo.

Per tentare di salvare tre geologi intrappolati sul fondo dell’oceano, nella struttura sottomarina di Tiamat, Nathan Never si rivolge allo sfortunato gemello siamese di Calvin White. La sua vecchia conoscenza ora si fa chiamare Erik e ha una parte del corpo costituita da protesi meccaniche. L’uomo ha vissuto lì sotto per lungo tempo, solo e dimenticato da tutti. Ma il suo aiuto non renderà le cose troppo facili, visto che mostruosi esseri marini minacciano il luogo.

Il secondo mercoledì di febbraio significherà l’uscita anche della ristampa di Dylan Dog “Collezione Book”, giunta all’albo numero 201, uscito originariamente nel giugno 2003. “Daisy e Queen” racconta di come a Crossbones, piccolo paese tra Londra e Edimburgo siano scomparse già tre persone. L’Old Boy, ferito dopo un incidente d’auto, viene raccolto da due strane gemelle, diverse per carattere ma accomunate da uno stesso, tragico passato. Dylan è grato alle due, ma si sente un po’ prigioniero, proprio mentre un bizzarro giornalista tedesco prende ad indagare sul mistero del Mostro di Crossbones. L’albo porta le firme di De Nardo (testi), Mari (disegni) e Stano (copertina).

Dal 15 febbraio la “Nuova Ristampa” di Tex porta in edicola “Il pueblo nascosto” di Claudio Nizzi e Vincenzo Monti, con copertina di Galep. Il numero 322 della serie regolare, uscito per la prima volta nell’agosto del 1987, racconta di come Tex e Carson, guidati dal capitano Lafferty e da Zeke, gaglioffo pentito, irrompono nelpueblo nascosto, covo della banda di Contreras e nascondiglio di oro e dollari depredati per conto di don Guillermo, un folle che sogna di riconquistare le proprie terre ora annesse all’Arizona. I malviventi hanno dalla loro la mitragliatrice Gatling, ma da sola non basterà a fermare il ranger in camicia gialla

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui