È Paco Roca il vincitore del Romics d’Oro, il premio che si assegna al Festival Internazionale del Fumetto, dell’Animazione e dei Games di Roma.

L’edizione 2013 del Festival capitolino porta con sé diverse novità: la principale, sicuramente, quella del raddoppio degli appuntamenti, con la nascita di una data primaverile, dal 4 al 7 aprile 2013, che si affianca al consueto evento autunnale.

Sul sito ufficiale della manifestazione, che sempre più si configura come un appuntamento difficile da perdere per gli appassionati dei fumetti, in concomitanza con l’annuncio del raddoppio delle date è stato anche diffuso il nome del vincitore del premio più ambito, Paco Roca appunto.

Il fumettista nativo di Valencia, classe 1969, si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica con “Rughe” (novembre 2007), opera che ha saputo procurargli numerosi premi e che si è trasformata anche in un lungometraggio animato di altrettanto successo.

Pubblicato in Italia da Tunué, l’eclettico artista ha dimostrato di riuscire bene a confrontarsi con storie molto diverse tra loro, da quelle comiche alle drammatiche, passando per l’avventura. “Il faro”, “Le strade di sabbia”, “L’inverno del disegnatore”, “Emotional World Tour”, “Memorie di un uomo in pigiama”: sono questi alcuni dei titoli più riusciti dell’autore spagnolo, tutti disponibili anche nella nostra penisola.

Paco Roca, di cui i lettori italiani hanno potuto recentemente apprezzare “Il gioco lugubre”, opera che gioca con il mito di Salvador Dalì e con l’arte surrealista, grazie al riconoscimento romano aggiunge quindi un nuovo premio al suo già ricco palmares.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui