Ha esordito a Lucca Comics 2012 un nuovo volume di Roberto Recchioni coadiuvato ai disegni da Stefano Landini per Nicola Pesce Editore

Ammazzatine

Autori: Roberto Recchioni (storia), Stefano Landini (disegni)

Casa editrice: Edizioni Npe

Genere: pulp, hard-boiled

Paese: Italia

Prezzo: € 13,50, pp. 154, b/n

Data di pubblicazione: Novembre 2012

Compra altro di Roberto Recchioni con sconto


Il 2012 è stato un anno prolifico al massimo, ottimo per il percorso artistico di Roberto “Rrobe” Recchioni. Con la chiusura di “John Doe” che lo ha legato per moltissimi anni; con l’uscita dell’anti graphic novel “Asso”e per concludere con la pubblicazione edita Nicola Pesce Editore del volume “Ammazzatine”.

I testi sono affiancati dalla matita di Stefano Landini un valido penciler, per una storia altresì valida firmata da uno degli autori di punta di Dylan Dog e da poco entrato nella scuderia di Tex

Il racconto è ambientato nella rurale e malavitosa Sicilia del millenovecentocinquantadue, dove la corruzione e i rapporti internazionali con “l’amica” America regnano da padroni assoluti.

Il protagonista, anzi, l’antatieroe della vicenda è Michele Spada; il quale si è fatto un nome sin da ragazzo, in seguito divenuto un bandito, un eroe, successivamente temuto ed etichettato come una leggenda. Fino a divenire un nemico pubblico. Al contrario di Salvatore Giuliano (“il Robin Hood siciliano”), Michele viene presentato come un’ombra che si aggira tra le campagne, con l’inseparabile compagnia Maria.

Ad affiancare il nostro antieroe ci saranno un agente della CIA e un prete, coloro che in qualche modo testimoniano quella che è stata la figura di Michele Spada.

La trama intercorre dalla Sicilia degli anni 50’ fino ai giorni nostri. Perché un anziano Michele sarà chiamato ancora in causa per risolvere un problema. Dove c’è sempre di mezzo la vendetta.

La penna di Recchioni firma così un’altra sceneggiatura dal sapore pulp americano che riesce ad avvincere e a conquistare il lettore. Il penciler Landini con il suo tratto pulito e in qualche passaggio sporco, non può che richiamare lo stile di un Frank Miller dell’era Sin City; con dinamicità rappresenta le scene di azione, i paesaggi invece vengono raffigurati con minuziosità.

 Tra pallottole e fiumi di sangue scoprirete un volto inedito della regione siciliana, in questo contesto dove la vendetta chiama sempre per far scendere in campo uno tra i tanti antieroi della nona arte.


Voto: 7,5

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui