Diverse le novità in programma in casa Rizzoli Lizard. A breve raggiungerà le librerie “Armi di persuasione di massa”, graphic essay sui media e sul mondo della comunicazione

Il 2013 della Rizzoli Lizard è iniziato e prosegue sotto il segno dei grandi successi. Anzitutto il ritorno nelle librerie di “Corte Sconta detta Arcana – Il romanzo”, che con un’edizione speciale, arricchita da una sezione a colori con acquerelli e bozzetti dell’autore, è stato riproposto al grande pubblico a partire da fine gennaio, e non, come inizialmente in programma, da febbraio 2013.

Si tratta del secondo volume della collana dedicata alla produzione romanzesca e saggistica di Hugo Pratt, dopo la pubblicazione d’esordio “Una ballata del mare salato – Il romanzo”. La storia racconta del viaggio di Corto Maltese lungo i gelidi binari della Transiberiana insieme a Rasputin, Semënov, e al barone Von Ungern-Sternberg, viaggio che offre a tutti coloro che tentano di fuggire da qualcosa o qualcuno un sicuro rifugio, un uscio magico attraverso il quale andare via “in posti bellissimi e in altre storie”.

Seguiranno, nella stessa collana che sa far apprezzare le doti scrittorie del maestro scomparso il secolo scorso, le pubblicazioni: “Avevo un appuntamento”, “Il desiderio di essere inutile” e “Aspettando Corto”.

Il mese di febbraio, poi, porterà in casa Lizard un’altra grande novità: a partire da mercoledì 6 sarà in libreria “Armi di persuasione di massa”, opera realizzata da Brooke Gladstone e Josh Neufeld e ascrivibile al genere del graphic essay.

Fin dal sottotitolo “Abbiamo i media che meritiamo” risulta chiaro l’argomento del lavoro: dalla voce di On the media sarà diffusa la rivoluzionaria verità sul ruolo del cattivo all’interno del sistema comunicativo. Il testo promettevi cambiare radicalmente l’approccio dei lettori alle notizie.

Ma le novità in programma nel primo scorcio del nuovo anno non finiscono qui: dopo il successo di Cronache di Gerusalemme, premiato come Miglior fumetto al Festival di Angoulême 2012 e giunto già alla sua quarta ristampa, Rizzoli Lizard proseguirà nella pubblicazione dell’opera completa di Guy Desisle, tra le più celebrate firme del graphic journalism.

A marzo, infatti, ritornerà “Pyongyang”, dedicato alla misteriosa e inquietante Corea del Nord. Anche qui un leggero cambio di date rispetto a quanto inizialmente comunicato.

Seguiranno poi “Jan Karski – L’uomo che scoprì l’Olocausto” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, che proporrà la storia a fumetti di Jan Karski, eroe nazionale polacco e partigiano per caso, primo degli infiltrati in un campo di concentramento nazista e “Roy Mann”, che riproporrà raccolte in volume le avventure dell’eroe della realtà capovolta figlio di Tiziano Sclavi e Attilio Micheluzzi.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui