Regia: Sam Liu
Provenienza:
USA
Durata:
78 minuti
Audio:
Dolby Digital 5.1 Italiano e Inglese
Prezzo:
16,99 euro
Distributore:
Eagle Pictures


Tratto dall’omonima saga a fumetti che rilanciò il Golia Verde nel 2006, Planet Hulk è un film d’animazione che racconta dell’esilio forzato dalla Terra che Hulk ha dovuto subire, per mano dei cosiddetti Illuminati, ovvero Iron Man, Dott. Strange, Reed Richards e Freccia Nera.

A causa della sua rabbia distruttrice, Hulk devia la rotta programmata dalla navicella spaziale su cui era stato spedito, finendo su un pianeta alieno barbaro e soggiogato dalla dittatura. Lì sarà trattato come uno schiavo e costretto a combattere, come un vero e proprio gladiatore, ma al suo fianco troverà altri alieni nella sua stessa condizione, con cui alla fine stringerà una solida amicizia. Da tempo su Sakaar ( questo il nome del pianeta ) si aspettava l’arrivo di un salvatore che li liberasse dalla tirannia e molti vedono proprio in Hulk la loro ultima speranza…

Ciò che è davvero apprezzabile di questo film è che tutti gli elementi portanti della serie a fumetti sono stati fedelmente trasposti, solo con qualche piccola modifica qua e là, che comunque non compromette la storia, ma anzi la rende godibile e ben strutturata.

Si parte subito con una drammatica soggettiva di Hulk, ancora stordito dentro l’astronave ed è ben rappresentata la rabbia e la frustrazione che continua a portarsi dietro anche nel selvaggio pianeta su cui atterrerà. Nonostante un’iniziale diffidenza, il Gigante Verde si renderà presto conto di sentirsi più a casa sua in mezzo a quei mostri, che in quanto tali riescono ad andare oltre l’aspetto esteriore  e ad apprezzarlo ( o addirittura amarlo ) per ciò che è, senza secondi fini, piuttosto che sulla Terra. L’unico desiderio di Hulk è sempre stato quello di trovare la pace e probabilmente ci riuscirà su un pianeta popolato da esseri più simili a lui che non gli umani.

Non mancano, ovviamente, numerosi combattimenti tra razze aliene più o meno mostruose, senza risparmiare anche scene forti e spargimenti di sangue, che regalano al film una vena drammatica e inquietante, davvero non comune in un lungometraggio animato di questo tipo.

E’ evidente che Planet Hulk si pone l’obiettivo di trasporre al meglio le gesta del Golia Verde sul pianeta Sakaar, senza preoccuparsi troppo del target di pubblico a cui potrebbe rivolgersi e questo lo rende indubbiamente uno dei prodotti più riusciti tra quelli realizzati finora, sia Marvel che DC.

Merita segnalare, per la gioia di tutti i Marvel fan, anche le comparsate all’interno del film di Thor e di Beta Ray Bill, che in questo caso funge da sostituto a Silver Surfer, presente nel fumetto ma inutilizzabile nel cartone per motivi di diritti. Gli spettatori più attenti, poi, noteranno anche qualche “presenza illustre” tra gli spettatori dell’arena dove il malvagio Re Rosso organizza i suoi combattimenti.

Unica nota stonata: la completa assenza di speciali nel dvd. Peccato, perché anche la realizzazione tecnica è veramente buona, sia a livello di disegni, che di colorazione e animazione. Ottima anche la regia di Sam Liu, dinamica e incisiva al punto giusto.

Concludo dicendo che questo film dovrebbe essere immancabile nella videoteca di ogni Marvel fan ( e di Hulk in particolare ), ma anche di chi semplicemente ama la buona animazione e la fantascienza.


Voto: 7,5


telegra_promo_mangaforever_2

5 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui