One Piece: la serie poteva essere chiusa in anticipo, secondo Oda

One Piece: la serie poteva essere chiusa in anticipo?

Pubblicato il 27 Giugno 2022 alle 14:00

One Piece ha fatto il suo debutto venticinque anni fa e il franchise ha sicuramente ancora qualche anno di serializzazione prima di concludere la sua corsa.

La mente dietro la longeva epopea, Eiichiro Oda, ha appena annunciato il suo ultimo atto e conoscendolo la storia occuperà ancora molti anni.

Con oltre 1.000 capitoli all’attivo, One Piece ha dimostrato di sapere raccontare una storia capace di incollare milioni di lettori in tutto il mondo, anche se a quanto pare la storia poteva finire un decennio fa.

Potrebbe risultare complesso da credere, ma Oda-sensei ha apertamente dichiarato di aver preso in considerazione di chiudere la serie un decennio fa.

Nel 2012 il mangaka stava per fare la scelta di chiudere One Piece, dato che l’enorme mole di lavoro stava avendo forti ripercussioni sulla sua famiglia.

One Piece: la depressione di Oda

In un’intervista all’estero, Oda ha dichiarato di essere caduto in depressione nel 2012 successivamente ad una dichiarazione della figlia, dove quest’ultima gli aveva detto che era “troppo occupato per passare abbastanza tempo” con lei.

In quel periodo sembra che Oda si sia impegnato a dare il massimo per la sua famiglia, dedicandogli del tempo che ovviamente gli spettava.

Dopo aver discusso dei suoi dubbi la figlia di Oda ha salvato un chihuahua e i due sono diventati molto intimi e grandi amici, diventando un ottimo compagnia.

Questo episodio ha concesso al mangaka di dedicare il suo tempo a One Piece, conducendolo a creare materiale per altri decenni a venire.

Una personalità come Oda è sempre a lavoro purtroppo e questo può sicuramente mettere a dura prova una famiglia, che ovviamente soffre l’assenza del padre.

Sua moglie e i suoi figli hanno sacrificato tanto per aiutare Oda con il suo lavoro, dato che è spesso una missione complicata e ardua da concludere.

Naturalmente, tutte queste difficoltà sono un po’ più facili da digerire se si nota l’enorme successo della saga.

La serie è una delle più grandi mai realizzate in tutto il mondo ed a oggi rimane uno dei manga più venduti di sempre.

Ad oggi One Piece ha superato anche le vendite di Batman, un personaggio creato negli anni ’30.

 

 

 

Articoli Correlati

Venom War si conferma essere una saga che tocca molteplici angoli del Marvel Universe: gli ultimi tie-in annunciati infatti...

06/07/2024 •

14:30

Yoshihiro Togashi non ha dimenticato i cacciatori più famosi di Hunter x Hunter, il manga che lo ha reso tra i più amati e...

06/07/2024 •

13:23

One Piece ha conquistato il mondo intero con le avventure di Monkey D. Rufy, ma i nuovi progetti per far crescere il franchise...

06/07/2024 •

11:12