Incredibili notizie dagli annunci delle uscite di dicembre!

La storica Amazing Spiderman chiuderà i battenti con il numero celebrativo del 50esimo anniversario ovvero il #700.

Stessa sorte per Wolverine con il #137 e Captain America and…che chiuderà con il #640.

Ben 3 testate di primo piano chiudono per fare spazio al rilancio, fonti vicine alla Marvel danno per sicure la ripartenza con i consueti #1 almeno di Amazing Spiderman e Wolverine non si sa però nulla di eventuali nuovi team creativi.

Difficile invece vedere una “nuova” Captain America and…

Rimanete sintonizzati!

telegra_promo_mangaforever_2

8 Commenti

        • Croc, in realtà la Marvel migliaia di volte ha ricominciato una testata daccapo, ma con questo non voglio giustificare l’iniziativa Marvel. Fanno di tutto per avvicinare nuovi lettori, non capendo che in questo modo perdono tutti i fedeli lettori Marvel, che non tollerano idiozie come queste!

        • Non capisco dove stia l’idiozia in una tecnica che è sempre stata utilizzata da Marvel e DC per tentare appunto di avvicinare nuovi lettori.O è sempre idiota o non lo è. E’ comodo dire che una cosa è idiota quando non ci piace. Qual è il problema? il nuovo numero 1? oppure la promessa che ci sarà uno sconvolgimento termonucleare-globale nella vita di qualcuno? Un vecchio lettore di comics dovrebbe essere abituato a cose del genere. Non capisco quali principi verrebbero lesi di fronte a cose del genere.

  1. Avete letto questa importante news:

    http://blog.newsarama.com/2012/09/19/marvel-partners-with-iverse-for-digital-foreign-language-editions/

    La Marvel pubblicherà i suoi fumetti digitalmente in diverse lingue verso fine anno, il tutto grazie all’accordo con la Iverse. Ovviamente saranno disponibili anche i fumetti in italiano! Ho la sensazione che dal prossimo anno la PaniniItalia aumenterà ancora di più le ristampe del vechio/nuovo materiale.

    • Dissero di volerlo fare anche tanti anni fa, quando debuttò il primo store, quello su PSP.
      Aprirono anche le sezioni francese, tedesca, forse anche italiana e spagnola.
      Poi nulla di fatto, nemmeno 1 albo, e dopo alcuni anni “scusate non se ne fa nulla”.
      Magari questa volta sarà diverso, vedremo.
      Vedremo soprattutto che politica di prezzo vorranno adottare dato che in diversi (tutti?) paesi vigono gli antologici a prezzi decisamente più abbordabili delle edizioni digitali USA.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui