Mortal Kombat – il creatore spiega la nascita delle Fatality

Pubblicato il 5 Aprile 2021 alle 09:45

Il co-creatore della serie Mortal Kombat ha spiegato come sono nate le iconiche Fatality, poiché originariamente erano state pensate solo per un singolo personaggio.

Mortal Kombat e la nascita delle Fatality

Fatal Fury e Street Fighter II sono diventati popolari nelle sale giochi grazie alla possibilità di giocare partite PvP competitive, mentre Mortal Kombat lo è diventato grazie alla sua sana ultraviolenza.

Era un grande gioco di combattimento, ma la folla accorreva anche per guardare gli schizzi di sangue e gli omicidi così graficamente eccentrici e bizzarri che avrebbero avuto luogo alla fine delle partite, poiché non c’era nient’altro di simile nei giochi in quel momento.

La violenza di Mortal Kombat ha portato alla creazione dell’ESRB, che ancora oggi fornisce indicazioni sui videogiochi e l’età per giocarci in America. Una delle caratteristiche principali della notissima saga di picchiaduro sono le iconiche Fatality, mosse speciali che possono essere usate quando il prompt “Finish Him/Her” appare sullo schermo, portando a un filmato incredibilmente violento che mostrava il vincitore mentre uccide il suo nemico in modo incredibilmente spettacolare e sanguinario.

Le Fatality sono una parte importante dell’identità della serie, ma ciò che forse non sapete è che sono nate per caso. Al co-creatore di Mortal Kombat John Tobias è stato chiesto su Twitter il motivo per cui alcuni combattenti come Kano e Scorpion potessero usare le armi nel gioco originale.

Ciò ha portato a una discussione sul design originale di Shang Tsung e su come avrebbe dovuto usare una spada. Shang Tsung sarebbe stato l’unico personaggio con una Fatality, poiché avrebbe usato la sua spada per decapitare gli avversari.

Poiché Mortal Kombat utilizzava immagini digitalizzate di attori reali per i suoi sprite, un’animazione è stata registrata appositamente per la scena della decapitazione. Durante lo sviluppo, il co-creatore di Mortal Kombat Ed Boon ha combinato l’animazione della risposta alla decapitazione con il montante di Johnny Cage, poiché all’epoca era l’unico personaggio codificato nel gioco. Questa è diventata la prima Fatality di Johnny Cage. Gli sviluppatori hanno adorato l’effetto in game, ed è così che sono nate le Fatality, le quali hanno contribuito a rendere Mortal Kombat sempre più conosciuto e apprezzato nelle sale giochi.

Il sistema delle Fatality non sarebbe stato altrettanto efficace se fosse appartenuto solo a un boss finale, soprattutto perché la maggior parte dei giocatori probabilmente non l’avrebbe mai visto nelle sale giochi. L’inclusione delle Fatality nell’originale Mortal Kombat è una delle ragioni principali per cui il franchise è diventato così grande e perché goda di enorme successo ancora oggi.

Acquistate Mortal Kombat 11 Ultimate per PlayStation 4 QUI!

Articoli Correlati

La serie anime che adatta Edens Zero si è conclusa oggi, Sabato 3 Ottobre 2021, con l’episodio 25. L’account Twitter...

02/10/2021 •

22:16

Tutte le uscite Panini DC Italia del 7 ottobre 2021, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della casa...

02/10/2021 •

14:00

Il film animato Belle (La principessa lentigginosa e il drago) e il maestro Mamoru Hosoda (Summer Wars) saranno protagonisti ad...

02/10/2021 •

11:45