Tokyo Olympics

Le Tokyo Olympics 2021 hanno avuto e stanno avendo molti problemi dopo essere state posticipate fino al 23 luglio di quest’anno. L’ultimo annuncio riguardava il fatto che gli spettatori d’oltreoceano non saranno ammessi alle sedi delle gare olimpiche e alle cerimonie di apertura/chiusura con conseguente enorme perdita finanziaria e migliaia di posti vuoti nello stadio.

Sono molti tra i giapponesi che pensano che i giochi dovrebbero essere cancellati. Tuttavia, con una mossa inaspettatamente intelligente, il comitato olimpico ha annunciato che affronterà questo problema in modo non convenzionale. Piuttosto che avere i posti tra i pochi spettatori non riempiti, i posti aperti saranno invece occupati con cuscini waifu a grandezza naturale!

Tokyo Olympics

Tokyo Olympics 2021 – una scelta decisamente nerd

Per chi non lo sapesse il termine “Waifu” è usato per riferirsi a una ragazza o una donna immaginaria (di solito in anime, manga o videogiochi) a cui hai un’attrazione sessuale, e ti sposeresti.

Usare dei cuscini waifu come sostituti degli spettatori potrebbe sembrare una scelta strana a primo acchito, ma il presidente del comitato per la sicurezza degli spettatori, Yome Oreno, ha spiegato così la situazione:

Ci siamo ispirati ad altri paesi che usano ritagli di cartone nei loro eventi sportivi. Lo spirito delle Olimpiadi è tutto uno scambio culturale, quindi questa è la nostra occasione per mostrare al mondo la versione giapponese dell’idea.

Inoltre i costi sono stati minimi, dato che siamo stati in grado di acquistare cuscini usati e non voluti da negozi di seconda mano.

Tutto chiaro no? Esempi di cuscini di waifu scontati e dimenticati sono Faye Valentine di Cowboy Bebop, Ranma versione donna di Ranma 1/2, e forse il più ironico, Narusegawa di Love Hina. Un po’ triste pensare che fossero stati dimenticati quindi il fatto che possano essere riutilizzati in questo modo non è male e soprattutto ruba un sorriso a tutta la comunità otaku.

Oreno ha anche aggiunto che lo scopo principale dei cuscini è quello di illuminare gli stati d’animo degli atleti, per farli sorridere. 

Una preoccupazione che è stata sollevata è la possibilità di oscenità da parte degli spettatori umani che condividono i posti a sedere vicini con i cuscini.

Proprio per evitare qualsiasi comportamento imbarazzante i cuscini selezionati sono stati installati con microchip programmati per urlare “Kyaaa, hentai!” quando vengono toccati, aiutando il personale olimpico a trattare con i colpevoli.

Mentre all’interno dello stadio saranno consentite azioni fino a lewdness di Classe 2, tutto ciò che è di classe 3 o superiore, incluso tenere la mano o cadere accidentalmente nella scollatura del cuscino, comporterà la chiusura del trasgressore in una prigione per tutta la durata delle Olimpiadi.

Ah, a proposito, Buon Pesce d’aprile!

Acquista il libro: Forse non tutti sanno che in Giappone

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui