Chloé Zao (The Eternals) – la nomination agli Oscar spaventa la Cina

Pubblicato il 21 Marzo 2021 alle 14:30

Gli Oscar 2021 presenteranno una serie di film culturalmente significativi, tra cui Nomadland della regista di The Eternals Chloe Zhao e Do Not Split, un cortometraggio documentario incentrato sulle proteste a favore della democrazia di Hong Kong del 2019.

Le nomination di questi film hanno però suscitato una risposta dal dipartimento di propaganda del Partito Comunista Cinese, che ha incaricato i media statali di limitare la copertura degli Oscar. Non ci sarà quindi una copertura della cerimonia in tempo reale e si concentreranno su premi non controversi.

La nomination della regista di The Eternals porta la Cina a censurare la copertura degli Oscar

Inizialmente, Zhao si è guadagnata elogi diffusi per Nomadland in Cina. Tuttavia, dopo la vittoria del film ai Golden Globe, è riemersa un’intervista con Filmmaker Magazine del 2013 – che da allora è stata cancellata – in cui la regista esprimeva opinioni critiche sulla Cina e sul suo governo, descrivendo il Paese come

un luogo dove ci sono bugie ovunque“.

Nonostante il suo film del 2020 abbia ottenuto 6 nomination agli Oscar, i media statali cinesi hanno suggerito che la sua reputazione in Cina continua a peggiorare.

Il Partito Comunista Cinese ha anche spinto per la censura della cerimonia degli Oscar a causa della nomina del breve documentario del giornalista norvegese Anders Hammer, Do Not Split. In risposta, Hammer ha dichiarato:

Questa presunta censura degli Oscar a causa della nomina del nostro documentario non è purtroppo una grande sorpresa dopo aver visto come la libertà di parola e la libertà di stampa vengono drasticamente ridotte a Hong Kong. Purtroppo la situazione sta peggiorando in questo momento, e vediamo attivisti e politici pro-democrazia che rischiano molti anni di carcere accusati ai sensi della nuova legge draconiana sulla sicurezza nazionale“.

Le parole si riferiscono alle dimissioni di massa dell’opposizione nel Consiglio legislativo di Hong Kong, come così come all’arresto di 55 attivisti e politici a gennaio, il cui processo è in corso.

Inoltre, il Partito Comunista Cinese ha apparentemente inviato un avvertimento all’Academy, affermando attraverso i media statali che una vittoria di Do Not Split

ferirebbe i sentimenti del pubblico cinese e potrebbe affrontare una grave perdita nel mercato cinese“.

Acquistate The Eternals Monster-size QUI!

Articoli Correlati

Le novità manga J-POP annunciate su Direct 88 includono nuove serie come Miss Kobayashi’s Dragon Maid e Nuvole a Nordovest...

30/11/2021 •

11:32

Tra le uscite manga Magic Press di Dicembre 2021 troviamo le novità Il Ragazzo dietro la Mascherina per la linea 801 (Yaoi) e...

30/11/2021 •

09:06

Dopo una breve “separazione”, nel Settembre del 2019 la Sony Pictures e la Disney hanno siglato un nuovo accordo che...

29/11/2021 •

21:49