Black Clover 167 – the sound of silence

Pubblicato il 17 Marzo 2021 alle 16:30

Per quanto inaspettato, il silenzio è un’arma decisiva nello scontro chiave di Black Clover 167.

Black Clover 167 – la potenza del silenzio

ATTENZIONE, PERICOLO SPOILER! seguono spoiler su Black Clover 167.

Black Clover è famoso per essere incredibilmente rumoroso. Questo ha aiutato ad attirare l’attenzione dei fan inizialmente, ma ha reso difficile conquistare i critici nei primi giorni dalla messa in onda, rendendolo uno strumento divisivo. Da allora, la serie ha dimostrato di essere un peso massimo degli shonen in gran parte grazie alle sue scene di combattimento meravigliosamente animate. In Black 167, Il giuramento nero, la serie ha superato i limiti della scena di combattimento in sé utilizzando magistralmente un elemento sorprendente e insolito: il silenzio.

Negli ultimi episodi, quasi tutti i personaggi hanno dovuto affrontare un nemico incredibilmente potente, ma ciò che distingue Black Clover 167 da ogni scena di combattimento mostrata finora, tuttavia, è il suo uso drammatico del silenzio.

Nell’episodio, Yami e Asta affrontano Dante, il leader della Triade Oscura, con un incredibile lavoro di squadra. Poiché era difficile per i membri dei Tori Neri stare al passo con ciò che stava accadendo, dicasi lo stesso per gli spettatori. A un certo punto, quasi tutto si è fermato – musica e movimenti inclusi – quando Asta si è guardato dentro per chiedere potere al suo Diavolo.

Ad Asta vengono concessi solo 50 secondi per usare il potere di Liebe, e quel silenzio dura fino all’ultimo secondo del combattimento. Mentre la serie ha trattenuto il fiato, ha anche spinto gli spettatori a trattenere il loro. Questo uso deliberato del silenzio aiuta a creare un fortissimo pathos, provocando lo shock del risultato del combattimento: la sconfitta Dante.

Il silenzio viene usato di nuovo quando Yami viene infine catturato. Non appena i Tori Neri e gli spettatori hanno un momento per respirare, quel respiro viene nuovamente spezzato. Poco prima che Yami venga portato via, il primo piano sul suo viso indica che sta per dire qualcosa. Invece, l’assenza di suono (ad eccezione del respiro in preda al panico di Asta) sospende il momento in un modo che approfondisce l’impatto generale della scena, permettendo agli spettatori di sentire davvero il peso di questa perdita.

Questo incredibile uso del silenzio in Black Clover 167 ha dato maggior valore a quella che era già una scena di combattimento fenomenale. Non appena il silenzio si è rivelato un segno di speranza, è stato trasformato in un segno di disperazione.

Acquistate Black Clover N° 25 – Purple 38 QUI!

Articoli Correlati

Domani andrà in onda sulla piattaforma di streaming Disney+, l’ultimo episodio della tanto attesa Serie TV su Occhio di...

21/12/2021 •

19:59

ATTENZIONE!! POSSIBILI SPOILER DA SPIDER-MAN: NO WAY HOME!! Dopo una lunghissima e trepidante attesa, finalmente il 15...

21/12/2021 •

19:48

Le trasmissioni de L’Attacco dei Giganti – Final Season Parte 2 inizieranno nella notte tra il 9 e il 10 Gennaio 2022...

21/12/2021 •

09:59