La nuova edizione del capolavoro Akira del maestro Katsuhiro Otomo ha finalmente una data di uscita certa.

Il mese scorso Planet Manga aveva comunicato che il primo volume sarebbe stato disponibile a Marzo, senza tuttavia precisare il giorno.

Ora, attraverso la propria pagina Facebook ufficiale, la casa editrice ha annunciato che il primo volume arriverà in fumetteria il 18 Marzo 2021.

Ricordiamo le caratteristiche principali di questa nuova edizione: nuove traduzioni, nuovi effetti di spugnatura e, per la prima volta in Italia, senso di lettura originale.

AKIRA NUOVA EDIZIONE 1

Akira tra manga, anime e live action

Il maestro Otomo ha serializzato Akira sulle pagine della rivista Weekly Young Magazine dal 6 Dicembre 1982 all’11 Giugno 1990; la serie si compone di 6 volumi da oltre 350 pagine.

Il 16 Luglio 1988 esce nei cinema giapponesi il celeberrimo film animato, scritto e diretto dallo stesso maestro Otomo presso Tokyo Movie Shinsha.

Ad Aprile 2020 Bandai Namco Arts ha pubblicato una nuova edizione del film rimasterizzata in 4K.

Una serie animata che adatterà la storia completa del manga è in fase di produzione, così come un live action prodotto da Warner Bros. e diretto da Taika Waititi (Thor: Ragnarok).

In Italia il manga è uscito per la prima volta su albi editi da Glénat nel 1990, nella edizione colorata per il mercato americano da Steve Oliff.

Gli ultimi due volumi sono usciti per Planet Manga, che nel corso degli anni ha proposto diverse edizioni anche in bianco e nero — ma tutte con il senso di lettura occidentale.

Il film animato è arrivato nei cinema italiani nel 1992, basato sull’adattamento americano; Dynit e Nexo Digital lo hanno riportato al cinema e in home video nel 2013 e poi nel 2018, con un nuovo doppiaggio fedele ai dialoghi giapponesi.

Otomo, non solo Akira

Classe 1954, Otomo debutta come mangaka negli Anni 70; prima di realizzare nel 1982 l’opera che lo consacrerà a livello mondiale, Akira, l’autore dà vita a Fireball, che contiene molte tematiche che svilupperà nei lavori successivi, e a Domu – Sogni di Bambini, opera che gli varrà il Nihon SF Taisho Award.

Questi lavori verranno riproposti da Kodansha a partire dal 2021.

Il debutto nel mondo dell’animazione avviene con Genmataisen – Harmagedon La Guerra contro Genma del 1983 (Dynit), mentre nel 1988 esce il kolossal Akira.

Tra gli anime successivi cui ha lavorato ricordiamo Roujin Z (Kazé), Memories (Tristar Pictures), Spriggan (Dynit, Yamato Video), Metropolis (Tristar Pictures) e Steamboy (Sony).

Al momento è al lavoro sul film d’animazione Orbital Era.

Acquista il primo volume della nuova edizione

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui