La Commissione Europea ha ufficialmente multato Steam e altri colossi per aver imposto il blocco regionale sulle vendite dei videogiochi nel decennio 2007 – 2018. La cifra ammonta precisamente a 1.624.000 €. Certo, si tratta in realtà di una somma irrisoria se si vanno a contare i numeri che fa Steam, ma comunque è un qualcosa di consistente. In realtà la piattaforma di Valve non è neanche quella che ha subito la multa più grande.

La più grave è quella di Focus Home, multata per quasi 3 milioni di euro. Anche Bandai Namco Capcom sono finite nel mirino, sebbene con cifre al di sotto dei 400.000€. Abbiano infine anche Zenimax Koch Media, rispettivamente multate per 977.000 1.664.000€.

Il motivo delle multe è che usufruire del blocco regionale impedirebbe ai consumatori di beneficiare del mercato digitale unico dell’Unione Europea.

Nel frattempo Steam continua a crescere

Proprio alcuni giorni fa avevamo parlato di come Steam continui ad essere un importante leader del settore. Valve aveva affermato che al momento ha circa 120 milioni di utenti attivi. Il traguardo in questione porta la grande azienda molto più avanti rispetto ai colossi di Sony Microsoft, battendo ufficialmente ogni cifra fatta dal PSN e anche da Xbox Live. Si tratta di cifre davvero impressionanti per la piattaforma, che si riconferma davvero una piattaforma leader non solo nel settore PC, ma anche in quello videoludico in generale.

Steam ha anche un altro record di utenti attivi contemporaneamente, che ammontano a 25 milioni nello stesso momento, che è stato raggiunto proprio lo scorso 2 gennaio. Steam è dunque davvero un punto di riferimento e Valve non lo nasconde affatto. C’è anche da dire che per via dei lockdown gli utilizzatori di PC e videogiocatori in generale sono aumentati e dunque hanno usufruito di più della nota piattaforma.

Compra un controller Xbox 360 e gioca subito ai titoli Steam!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui