risiko

Il popolare gioco di Hasbro degli anni ’50 diventerà una serie TV e Beau Willimon (House of Cards), assieme a eOne, si occuperà della produzione.

risiko

RisiKo, la nuova serie TV

Stando a quanto riportato da Deadline, un nuovo show televisivo basato sul classico RisiKo (Risk) sarebbe in produzione da eOne e Beau Willimon, già conosciuto per House of Cards, che ha dato l’annuncio in prima persona.

Sebbene i dettagli del progetto siano ancora sconosciuti, come l’approccio che si avrà nei confronti del gioco, non certo nato per essere trasposto in forma narrativa, che mette a dura prova fino a sei giocatori in una battaglia per il dominio globale mentre cercano di controllare tutti i territori della mappa, è noto che la versione cinematografica di RisiKo sia una mossa principalmente di marketing, come già successo per brand come Power Rangers, Monopoly, GI Joe e Cluedo, portati al mondo del piccolo schermo dalla stessa eOne.

risiko

Chi si occupa del progetto

Michael Lombardo, presidente della eOne, commenta l’annuncio:

“In Beau (Willimon), abbiamo trovato una straordinaria combinazione di produttore brillante, creatore singolare e fan accanito di “Risiko”. Non vediamo l’ora di lavorare con lui e il resto del team di Westward per reimmaginare quel marchio e molto altro ancora“. 

Mentre Willimon ha riferito:

“Tutti noi della Westward siamo entusiasti di unire le forze con la eOne per dare vita ad alcune delle proprietà intellettuali di maggior successo sul mercato, nonché partner della nostra vasta lista di programmi televisivi con sceneggiatura. Siamo felici di sviluppare insieme “Risk” come primo progetto”.

Resta da vedere se RisiKo sarà in grado o meno di offrire un’esperienza all’altezza del gioco da cui è ispirato e sarà interessante vederne i risultati! Beau è apparentemente un grande fan del gioco originale, che potrebbe fare ben sperare per il progetto.

Acquista ORA RisiKo

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui