Nintendo avrebbe a quanto pare acquisito il franchise di Astral Chain da Platinum Games. La notizia è di una certa rilevanza poiché aprirebbe alla possibilità di un seguito. Renderla una serie interna a Nintendo permetterebbe quindi di dare vita ad un franchising e anche a ulteriori titoli: sia seguiti che spin-off. L’acquisizione si può leggere direttamente dal sito di Platinum Games, in cui come proprietari di Astral Chain si leggono i nomi della compagnia e anche di Nintendo.

Se Astral Chain avesse un seguito, potrebbe espandere e migliorare la formula del capostipite, proponendo degli affinamenti di alcune meccaniche e dare un po’ più di attenzione al comparto narrativo ed esplorativo, a volte troppo didascalico e scolastico, ma comunque molto più profondo di altri titoli. Sarebbe anche il caso che Nintendo annunci altri giochi, dato questo 2021 in cui dovrà scontrarsi con PS5 Xbox Series X.

Attenderemo eventuali notizie al riguardo e scopriremo quale sarà il futuro di questa possibile serie.

Astral Chain – un’esclusiva di successo

Uscito nell’agosto 2019Astral Chain è stato un clamoroso action in esclusiva per Nintendo Switch. Come sempre accade per i titoli Platinum Games, si tratta di un gioco molto tecnico e dalla difficoltà sempre crescente. Ci sono dei combattimenti spettacolari e i comandi sono molto creativi e particolari. Platinum Games, oltre a lavorare a questo gioco, ha sempre creato grandi titoli d’azione e sarebbe al lavoro anche a Bayonetta 3, di cui però tutt’ora non si sa nulla.

I talentuosi Platinum Games si sono resi noti anche per titoli come Vanquish, The Wonderful 101, Nier: Automata e Metal Gear Rising: Revengeance, tutti titoli molto curati dal punto di vista del gameplay e delle meccaniche in toto.

Siete ancora in tempo per accaparrarvi Astral Chain ad un prezzo scontato grazie alle offerte di Amazon.

Gioca subito ad Astral Chain per Nintendo Switch

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui