L’anno nuovo è giunto. E’ quindi tempo di bilanci per il precedente appena concluso e la stessa regola vale anche per Dragon Ball Super, il manga scritto da Akira Toriyama e disegnato da Toyotaro nel ruolo di sequel della continuity dell’epopea storica di Dragon Ball da tutti nota.

La fine del 2020 ha introdotto anche la conclusione della saga di Moro dopo due anni di serializzazione e il disegnatore del manga, Toyotaro, ha voluto esprimere il suo punto di vista su quello che ha vissuto nel realizzare la prima vera saga inedita di Dragon Ball Super dopo le precedenti già avviate dalla serie anime omonima.

Il mangaka ci ha riflettuto su in una intervista all’interno del numero di febbraio 2021 di V-Jump, disponibile per l’acquisto in Giappone e negozi online da dicembre, e riportiamo di seguito le parole nel dettaglio:

“Diversamente dal Torneo del Potere, nessuno sapeva come sarebbe andato avanti il manga e questo era spaventoso, ma allo stesso tempo mi sono divertito molto a disegnare! Ci sono state tante prove ed errori in fase di lavorazione, ma credo che questa fosse la storia migliore che potessi offrire”.

Toyotaro ammette quindi la difficoltà di portare sul tavolo qualcosa di inedito, lasciando comunque del merito per se stesso, indubbiamente concesso.

E voi consa ne pensate? Vi è piaciuto l’arco narrativo de “Il Prigioniero della Pattuglia Galattica“?

Al momento il manga, giunto al Capitolo 67, ha iniziato la nuova saga de “Granola, il Sopravvissuto” (Seizansha Guranora Hen). Scopriremo insieme nei futuri mesi ciò che ha da offrire.

Di seguito riproponiamo i primi dettagli della storia del nuovo arco narrativo:

Il personaggio Granola dice a Oatmil se quella davanti a loro sia la navicella spaziale che stanno cercando. Oatmil conferma pregando Granola di tenersi pronto. Yunba chiede a Jaco se 73 sia davvero stato distrutto, ma poi sorride poichè si rende conto che il Pattugliatore Galattico non ha davvero controllato. Le scene si spostano sul campo di battaglia, dove si trovano i resti del corpo di 73. Qualcosa salta sulla testa di 73 ed improvvisamente i suoi occhi iniziano a brillare. Dopo aver sconfitto Moro la pace era tornata nella galassia, ma adesso è nata una nuova minaccia!!

Dragon Ball Super: manga e anime

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation, trasmessa in Giappone su Fuji Television la quale si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu. La serie si è conclusa con l’episodio numero 131 (Una conclusione miracolosa! Addio Goku, fino al giorno in cui ci rivedremo di nuovo!).

L’edizione italiana dell’anime, acquisita da Mediaset e trasmessa su Italia 1, ha avuto inizio il 23 dicembre 2016 ed è stata completata con l’ultimo episodio andato in onda il 29 settembre 2019.

Il sequel diretto della serie anime è il 20° film animato del franchise, Dragon Ball Super: Broly uscito il 28 febbraio 2019 con Koch Media Italia e Anime Factory.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 67, con i primi 64 scritti raccolti in 14 volumi. Il manga sta in questo momento affrontando l’arco narrativo inedito di “Granola, il Sopravvissuto”.

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics con i primi 12 volumi già disponibili per l’acquisto:

“Diverso tempo è trascorso dalla grandiosa battaglia tra Goku e Majin Bu, e ora una nuova minaccia incombe sul mondo che ha ritrovato la pace… Questa volta il nemico arriva dal “Sesto Universo”! Comincia un Dragon Ball completamente nuovo, che riprende le avventure dei Saiyan da dove si erano interrotte!“

Dragon Ball Super: il bilancio di Toyotaro sulla saga di Moro

Acquistate ORA “Dragon Ball Super 12” – Edizioni Star Comics

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui