The Mandalorian

La seconda stagione di The Mandalorian si è conclusa con il cameo d’eccezione di Luke Skywalker (e dell’inseparabile R2-D2!), interpretato ancora una volta da Mark Hamill con l’aiuto dalla controfigura Max Lloyd-Jones e delle tecnologie digitali.

L’attore, che aveva espresso alcune riserve per il trattamento al personaggio nella discussa trilogia sequel, ha voluto ringraziare i produttori esecutivi Jon Favreau e Dave Filoni per l’opportunità offertagli.

Su Twitter ha scritto questo messaggio, accompagnato dal tag #ThankYouJonAndDave:

A volte i regali più grandi sono i più inaspettati e qualcosa che non hai mai capito di volere fino a quando non ti viene donato.

Mark Hamill e The Mandalorian

In The Mandalorian Mark Hamill è stato ringiovanito grazie alla tecnologia di Lucasfilm usata anche nei film Rogue One: A Star Wars Story e Star Wars: Episodio IX – L’Ascesa di Skywalker.

Nonostante i fan avessero ipotizzato che Luke Skywalker avrebbe potuto raccogliere il messaggio di baby Yoda, il cameo di Mark Hamill è stato tenuto nascosto fino all’ultimo per la sorpresa e la gioia degli appassionati.

Jon Favreau, ideatore, regista e produttore esecutivo della serie, temeva che anche la partecipazione di Hamill potesse trapelare online così come successo con Rosario Dawson nel ruolo di Ahsoka e Katee Sackhoff nella parte di Bo-Katan Kryze.

The Mandalorian, la stagione 3 e gli spin-off

La 3^ stagione di The Mandalorian entrerà in produzione subito dopo The Book of Boba Fett — primo spin-off della serie in arrivo a Dicembre 2021.

Seguiranno altri due spin-off, Ahsoka e Rangers of The New Republic, che si intrecceranno con la serie sul cacciatore di taglie e andranno a confluire in una storia evento.

Di seguito tutti i prossimi progetti, seriali e cinematografici, che allieteranno i fan di Star Wars nei prossimi anni:

Acquista la spada estensibile di Luke da Il Ritorno dello Jedi

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui