Top & Flop Comics – Luglio 2012

    3
    Numero speciale estivo per questa rubrica dove si parlerà solo di ottimi fumetti tralasciando per una volta i Flop ad un prossimo appuntamento.

     

    In genere, quando il caldo estivo bussa prepotentemente alla porta, il lettore medio preferisce acquistare fumetti leggeri, giusto per passare alla meglio l’afa aggressiva. Qualcosa di utile da sfogliare e leggere sotto l’ombrellone. Quindi, in questa occasione, il collezionista che è in noi per una volta viene messo da parte.
    Io no.
    Anche d’estate esigo letture di un certo tipo. Approfittando del fresco della sera e dopo aver messo a letto tutta la famiglia, amo sedere nella mia poltrona preferita e farmi accompagnare da un buon libro fino a notte fonda. Magari con accanto un bel boccale di birra fresca o un bicchiere di ottimo vino.

    Se volete, potete anche prendere questa rubrica come un piccolo consiglio per gli acquisti. Acquisti però eccezionali, da fare ad occhi chiusi e tenendo però questi volumi lontani dal calore dell’ombrellone.

    PRIMO TOP
    MOONSHADOW – RW-Lion
    Recensione di Sergio L. Duma

    Ecco il classico volume da leggere in rigoroso silenzio e lontano da eventuali distrazioni. Come spiega eccezionalmente anche Sergio, un volume imprescindibile che ci trasporta dall’infanzia alla vecchiaia. Anche in prima persona. Un viaggio onirico, magnifico, in una veste che finalmente RW-Lion ha confezionato in modo impeccabile. Un volume che attendevo di leggere da decenni.

    Vino consigliato da accompagnare alla lettura:
    Nebbiolo (un vino antico, puro e simbolo della viticoltura italiana).

    Voto: 9.5

    telegra_promo_mangaforever_2

    3 Commenti

    1. Ma cosa diamine significa scrivere “Miller, uno scrittore che al tempo ancora non si era rivelato per quello che è”

      cosa si sarebbe rivelato essere Miller? e quando ciò sarebbe accaduto?

      • Boh forse pensava che dopo il ciclo di Dark Knight non potesse più scrivere belle storie , il vino con questo caldo fa brutti scherzi ;) ,comunque a me queste storie così sperimentali non piacciono,specialmente quando si sperimenta sul comparto dei disegni…nulla da ridire sulla trama.

    2. Per Ludwig: La mia frase si riferisce a due lunghi articoli per Controcorrente che ho scritto tempo fa. Non mi va di tornare sull’argomento ma direi che i suoi ultimi lavori sia fumettistici che cinematografici parlano benissimo da soli…

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui