il nuovo gusto del capodanno giapponese

Unite i due gusti principali degli osechi, i cibi tradizionali giapponesi tipici del capodanno, aggiungere un pizzico di dolcezza e il gioco è fatto. Ecco a voi il Kuromame Kinton Vanilla, un dessert tutto da gustare!

Kuromame Kinton Vanilla: un dolce augurio per il nuovo anno

Come ben sappiamo in Giappone, la tradizione prevede di celebrare l’inizio del nuovo anno mangiando osechi, una sontuosa selezione di prelibatezze accuratamente preparate e presentate nel jūbako. Gli osechi sono molto importati nel capodanno giapponese perché, o nel loro nome o nel loro aspetto, portano un augurio di buon auspicio.

Si sa però, che soprattutto le nuovo generazioni, i più giovani, preferiscono distaccarsi dalle tradizioni per provare qualcosa di nuovo, anche perché preparare un perfetto osechi non è facile, richiede un enorme dispendio di energie, è estremamente costoso se si vuole acquistare pre-fatto, e per la maggior parte dei palati moderni, i sapori semplicemente non sono abbastanza attraenti da giustificare tutto lo sforzo e le spese.

Per ovviare a queste difficoltà e dare a tutti la possibilità di godersi la tradizione giapponese, Baskin-Robbins Japan, una delle più grande catene al mondo di negozi specializzati in gelateria, ha preso due dei tipi più popolari di osechi come ispirazione per un nuovissimo gelato osechi.

 

Il Kuromame Kinton Vanilla è un dessert congelato creato con i due gusti: kuromame e kurikinton. Il kuromame, letteralmente “fagioli neri”, (freccia blu nella foto) è un piatto dolce di fagioli sobbolliti, mentre il kurikinton (freccia rossa nella foto) è un piatto di castagne candite e patate dolci.il nuovo gusto del capodanno giapponese

Il mame nel kuromame significa “fagiolo” ed è anche la pronuncia della parola giapponese per “perseveranza“. Mentre il kin di kurikinton significa sia “giallo” (che è il colore del gelato) che “ricchezza“, che simboleggia la prosperità nel nuovo anno. Insomma, un vero gelato della fortuna!

il nuovo gusto del capodanno giapponese

Il Kuromame Kinton Vanilla è in vendita dal 26 dicembre e dovrebbe rimanere in giro almeno per la prima parte di gennaio. E ricorda, se vuoi davvero aderire alla tradizione,  dovresti mangiare l’osechi per i tuoi pasti dal 1° al 3 gennaio, quindi ora hai una vera scusa culturale, a partire dal 2021, per mangiare gelato per tre giorni di fila!

Osechi: la tradizione del capodanno giapponese

Gli osechi, come già detto all’inizio dell’articolo, sono i cibi tradizionali giapponesi tipici del capodanno, inventati durante il periodo Heian (794-1185). Gli osechi sono facilmente riconoscibili grazie ai jūbako ovvero i contenitori laccati, simili ai piccoli vassoi per il bentō. Come questi ultimi, i jūbako vengono spesso impilati prima e dopo l’uso.

gli osechi per il capodanno giapponese

In origine l’osechi consisteva solo di nimono, verdure bollite con salsa di soia e zucchero ma, nel corso delle generazioni, la varietà di cibo incluso nell’osechi è aumentato. Oggi il termine osechi può riferirsi a qualsiasi cosa preparata appositamente per il nuovo anno, e alcuni piatti stranieri sono stati integrati in alcune varianti chiamate “osechi occidentalizzati“.

Dai un’occhiata a questo libro sull’arte della cucina giapponese.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui