Gianni Miriantini, fondatore di Hazard Edizioni e collaboratore di molte fiere del fumetto in Italia fra cui Napoli Comicon e Cartoomics, è morto ieri per un infarto.

Nato a Lizzano in Puglia, nel 1986 aveva fondato a Milano la Hazard Edizioni dopo aver aperto la libreria Tour de Babel a Parigi e già socio dell’editore francese Vertige Graphic.

Il suo nome è legato a tantissime iniziative che furono delle prime assolute per il mercato italiano come la collana dedicata ad Osamu Tezuka o la ristampa cronologica del Martyn Mystere di Alfredo Castelli in volumi cartonati.

Una delle sue ultime fatiche era stata la collana “Fumetti per il Sud” allegata al quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

È morto Gianni Miriantini, fondatore di Hazard Edizioni

Gianni Miriantini e Hazard Edizioni

A proposito di Hazard Edizioni:

Hazard Edizioni di Milano è stata fondata nel 1986 da Gianni Miriantini, già fondatore della libreria Tour de Babel a Parigi e socio della casa editrice francese Vertige Graphic. È una casa editrice specializzata nella realizzazione e pubblicazione di libri e cataloghi di grafica, illustrazione e soprattutto di fumetto, in particolare fumetto d’autore italiano e internazionale. Tra i molti volumi pubblicati dalla Hazard, hanno avuto un particolare successo quelli del maestro del manga e dell’animazione orientale Osamu Tezuka di cui appunto la Hazard detiene per l’Italia i diritti su diverse opere. Uno degli autori maggiormente pubblicati dalla casa editrice e di maggior successo è Paolo Cossi.

Fra i titoli principali pubblicati:

Enki Bilal: fuorigioco (Hors-jeu, con Patrick Cauvin, maggio 2000);
Guido Buzzelli: Zasafir (novembre 1999);
Paolo Cossi: Medz Yeghern, il grande male (novembre 2007), 1432. Il veneziano che scoprì il baccalà (gennaio 2008), Un gentiluomo di fortuna – biografia a fumetti di Hugo Pratt (tre volumi, 2009-2012), Ararat – la montagna del mistero (novembre 2011), Il burattinaio delle Alpi (giugno 2013), L’uomo più vecchio del mondo (ottobre 2013), 1914. Io mi rifiuto! (settembre 2014)
Junji Itō: Tomie (ottobre 2006)
Magnus: L’introvabile Magnus (antologia di racconti brevi);
Jacques Tardi: Nebbia sul ponte di Tolbiac (settembre 2000, dal romanzo di Léo Malet della serie I casi di Nestor Burma);
Lorenzo Mattotti: Caboto (con Jeorge Zentner), Incidenti (1981), Fuochi (1984), La zona fatua (con Jerry Kramsky, 1987), Doctor Nefasto (con Jerry Kramsky, novembre 1991), Labirinti (con Jerry Kramsky, novembre 1997);
Leiji Matsumoto: Racconti dal Bar Miraggio (2011);
José Muñoz: Alack Sinner (due volumi intitolati Nicaragua e Trovare e ritrovare, con Carlos Sampayo), Pannamaria (con Jerome Charyn, 1999), Il morso del serpente (con Jerome Charyn, 1999);
Luis Royo: Malefic (1994), Prohibited Book, Conceptions (maggio 2002);
Osamu Tezuka: Sul fondo del cielo (antologia racconti brevi, giugno 2012)
Sanpei Shirato: Akame. The Red Eyes (aprile 2008), Kagemaru den. La leggenda di un ninja (quattro volumi, 2012-2014)
Danijel Žeželj: King of Nekropolis (novembre 2007)

Acquista Il libro dell’alba. La fenice: 1 cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui