Kohei Horikoshi, il creatore di My Hero Academia, ha mostrato alcuni cattivi della sua opera un nuovo schizzo che li mette insieme! Il manga è attualmente nei momenti finali della guerra tra eroi e cattivi, e gli ultimi capitoli della serie hanno portato la fine del combattimento un passo più vicino con un’ultima mossa da Mr. Compress, ma poiché ci sono così tanti personaggi che vengono presentati nel corso di questa guerra, e così tanti punti della trama da tenere d’occhio, anche al creatore della serie Kohei Horikoshi a volte le cose sfuggono di mano!

Horikoshi ha recentemente affrontato questo problema mentre l’ultimo capitolo della serie continua a mostrarci gli sforzi di Mr. Compress per mettere in salvo Dabi, Spinner e Shigaraki Tomura. Ma nel nuovo schizzo che Horikoshi ha condiviso con i fan su Twitter si è dimenticato di spiegare dove si trova Skeptic anche nel nuovo capitolo della serie.

Il capitolo 295 della serie vede Compress rivelare che voleva guadagnare tempo affinché Spinner potesse cercare di svegliare Shigaraki dal suo attuale stato semi-comatoso, e Compress rivela di aver infilato la forma da lui compattata di Dabi nella sciarpa di Spinner. Ma come rivela Horikoshi nel suo tweet, anche Skeptic avrebbe dovuto essere incluso tra le biglie create da Mr. Compress, sottolineando:

Non ho potuto mostrare che Skeptic (nella sua forma di biglia) è stato passato a Spinner. Solo Dabi“.

Scusandosi con i fan, Horikoshi ha rivela che il mix sarà risolto nella versione fisica del capitolo.

Ma state tranquilli, è successo e verrà corretto nell’uscita del volume. Per favore accetta le mie più profonde scuse!!“.

Skeptic è ancora l’unico membro della Meta Liberation Army con ancora nell’Unione dei Cattivi al momento, quindi è probabile che continuerà a svolgere un ruolo importante nella serie da qui in avanti.

Acquistate il bellissimo Nendoroid di Shigaraki Tomura: Villain’s Edition QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui