Alcuni report dicono che MGM, uno dei primissimi studi cinematografici ancora in attività, sta attualmente vagliando l’ipotesi di mettere in vendita tutte le sue risorse, inclusa la sua vasta libreria di film, che include, fra i tantissimi altri, anche il franchise di James Bond. Fondato nel 1924, MGM prende il nome dai tre studi che sono stati uniti dalla leggenda del cinema Marcus Loew: Metro Pictures, Goldwyn Pictures e Louis B. Mayer Pictures. Loew ha anche fondato la famosa catena di cinema che portava il suo nome e che è stata rilevata da AMC nel 2006, a sua volta attualmente in difficoltà finanziarie.

Lo studio è meglio conosciuto per aver prodotto i film di James Bond, insieme a EON Productions, fin dall’inizio del franchise. La serie è attualmente giunta al 25° film, No Time To Die, che è stato ripetutamente posticipato a causa del coronavirus. MGM ha anche prodotto molti altri grandi film, tra cui la serie La Pantera Rosa, la serie di Rocky con Sylvester Stallone e la trilogia Lo Hobbit. MGM ha anche prodotto diverse serie TV, da Stargate SG-1 a The Handmaid’s Tale. Nell’ultimo decennio, i film dello studio sono stati distribuiti da un certo numero di società a causa del fatto che fosse sull’orlo del fallimento nel 2009. Nonostante sia sopravvissuta a quella crisi, sembra che MGM non sopravvivrà alla pandemia.

MGM

Il Wall Street Journal riporta che MGM sta attivamente cercando di vendere lo studio attraverso le banche di investimento Morgan Stanley e LionTree LLC. Il report afferma che MGM è valutata 5,5 miliardi di dollari, una cifra che include non solo tutti i suoi titoli attuali, ma anche la sua intera, storica cineteca. Secondo quanto riferito, la società è fiduciosa che un servizio di streaming, o un’azienda che desidera espandere la propria importanza nello streaming, sarà disposta a pagare quella cifra apparentemente così alta.

Se la vendita andrà a buon fine, probabilmente renderà MGM il primo grande studio cinematografico ad essere schiacciato dalla pandemia. Lo studio non ha prodotto alcuna uscita cinematografica importante nel 2020 e a un certo punto si è detto che stesse cercando un acquirente per distribuire in streaming No Time To Die. Nessuno è stato però disposto a pagare il prezzo di 600 milioni di dollari per l’ultima uscita di Daniel Craig, e ulteriori ritardi nella realizzazione del film sarebbero costati allo studio 1 milione di dollari al mese solo per pagare gli interessi. A quel tempo, molti si chiedevano come sarebbe riuscita MGM a sostenere quelle spese, date le sue precedenti difficoltà finanziarie.

La risposta è ora chiara: non può. Senza alcun reddito e senza un’opzione di streaming a cui rivolgersi come Disney e Warner Bros., MGM sembra aver finito i suoi capitali e, con ciò, le opzioni a sua disposizione. Se lo studio dovesse essere venduto, sarebbe un giorno triste per la storia del cinema, anche se non sorprendente, viste le difficoltà che l’industria ha dovuto affrontare nel 2020. La vendita avrà anche ripercussioni per No Time To Die. Se MGM verrà venduto presto, il film di Bond potrebbe ritrovarsi a essere trasmesso in streaming, alla fine.

Acquistate James Bond Complete Collection – 24 Film – Exclusiva Amazon (24 Blu-Ray) QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui