Attraverso la pagina facebook ufficiale dei Corben Studios Inc., Dona Corben ha annunciato che il geniale Richard Corben è morto lo scorso 2 dicembre a seguito di alcune complicanze dovute ad una non meglio specificata operazione al cuore.

Richard Corben era nato in Missouri nel 1965.

Richard Corben – la carriera

Dopo aver lavorato come animatore professionista, Corben aveva iniziato a produrre fumetti “underground” tra cui Grim Wit, Slow Death, Skull, Rowlf, Fever Dreams e la sua antologia Fantagor. Nel 1970 aveva iniziato ad illustrare storie dell’orrore e di fantascienza per l’editore Warren Publishing fra cui Creepy, Eerie, Vampirella, 1984 e Comix International. Contemporaneamente aveva colorato diversi episodi di The Spirit di Will Eisner.

La svolta avviene nel 1975 quando Moebius, Druillet, e Jean-Pierre Dionnet iniziano a pubblicare la rivista Métal Hurlant in Francia, Corben gli propone alcune delle sue storie che troveranno spazio su Heavy Metal, la versione americana della rivista, fra cui La saga di Den.

Si tratta di una serie fantasy sulle avventure di un giovane nerd sottopeso che viaggia verso Neverwhere, un universo che si ispira all’era hyboriana di Robert E. Howard, al Barsoom di Edgar Rice Burroughs e alla dimensione orrorifica di H. P. Lovecraft. Lì il ragazzo diventa un uomo enorme superdotato e muscoloso che ha avventure erotiche in un mondo pieno di stravaganti pericoli, mostri orrendi e prosperose donne svestite che gli si gettano addosso con lussuria. Da questa storia viene poi tratto il film di animazione Heavy Metal.

Nel 1976 adatta una breve storia di Robert E. Howard in quello che è considerato uno dei primi graphic novel “puri”, Bloodstar.

Inizia varie collaborazioni: con Bruce Jones per Rip in Time e Harlan Ellison per Vic and Blood tratto dal racconto Un ragazzo e il suo cane (A Boy and His Dog 1969). Seguono Mutant World, Son of Mutant World, Jeremy Brood e The Arabian Nights con Jan Strnad.

È morto Richard Corben

Nel 2000 Corben collabora con Brian Azzarello su cinque albi di Hellblazer (146-150) che furono poi raccolti col titolo di Hellblazer: Hard Time.

Nel 2001 Azzarello e Corben hanno fatto di nuovo squadra, creando per Marvel Startling Stories – Banner (una mini-serie in quattro albi che esplora la relazione tra Doc Samson e Bruce Banner) e Cage (una mini-serie in cinque albi su Luke Cage) pubblicate sotto l’etichetta MAX Comics.

Nel 2005 Corben lavora con il rocker Rob Zombie e con Steve Niles ad un progetto per IDW Publishing chiamato Bigfoot.

Nel 2007 disegna due numeri di Ghost Rider. Tra il 2008 e 2009 illustra i flashback di Conan of Cimmeria #1-7, raccolti come Conan Volume 7: Cimmeria. Nel 2009 illustra Starr the Slayer, uscito per la MAX Comics.

Richardo Corben è anche l’autore dell’iconica copertina dell’album Bat Out of Hell di Meat Loaf e della locandina (basata su un disegno di Neal Adams) del film di Brian De Palma Il fantasma del palcoscenico.

Acquista Rat god edito da RW Lion cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui