ATTENZIONE: Quanto segue contiene spoiler per l’episodio 177 dell’anime di Boruto: Naruto Next Generations.

Naruto sta vivendo il suo peggior incubo da quando si è reso conto che le spie si sono infiltrate a Konoha e riferiscono informazioni chiave a Kara. È il prezzo che sta pagando come Hokage per la libera circolazione tra i villaggi, che il suo consiglio ora ritiene un po’ troppo permissivo, poiché ha permesso agli estranei di infiltrarsi anche se Naruto pensava che un’era di pace fosse stata inaugurata dall’alleanza e che, per questo, non ci sarebbero stati incidenti di sorta. L’ultimo episodio mostra l’origine della principale arma di difesa di Konoha, che verrà utilizzata contro Jigen e i suoi in seguito, per fermare un rapimento cruciale.

Naruto non vuole chiudere i confini perché sente che così facendo lascerebbe vincere il nemico, quindi ha commissionato un progetto di percezione sensoriale al loro cancello principale. Ino guida l’operazione come parte del clan Yamanaka, noto per via di suo padre Inoichi, che guidò il plotone morto nella guerra contro Kaguya. Hanno protetto l’esercito di Naruto, così come altri villaggi, ma per farlo si sono dovuti sacrificare, e ora Ino sta portando avanti quell’eredità.

Boruto

Sta usando strumenti scientifici per migliorare il proprio lavoro, poiché utilizzare le tecniche della sua famiglia la mette a dura prova. La prosciuga fisicamente e fa male mentalmente, pertanto Ino pensa che la tecnologia è di grande aiuto e la impiega in questa missione, il che aiuta il suo team a creare una barriera automatica del chakra. L’unità shinobi è ora preposta al monitoraggio, come un sistema di sorveglianza, creando così una configurazione di sicurezza in cui, una volta che entrano al suo interno, gli invasori vengono rilevati in modo che la pattuglia posta a sorveglianza dei confini del villaggio possa giungere tempestivamente sul posto per effettuare l’arresto degli invasori.

Ino è piuttosto orgogliosa di questo progetto, in quanto mostra come l’era moderna sia migliore rispetto a quella vecchia. Ora, questo non significa che il sistema possa fare a meno degli occhi umani, perché, come dice Ino, è proprio come gli operatori dietro macchine e computer, quindi avranno bisogno di ninja sensoriali come lei per un monitoraggio costante grazie a un sistema di turni, il tutto cercando anche di coinvolgere nel progetto anche ninja più giovani come suo figlio Inojin.

Acquistate Naruto To Boruto: Shinobi Striker per Playstation 4 QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui