The Mandalorian riprende la storia delle origini di Jango Fett, personaggio presentato in Star Wars: Episodio II – L’attacco dei Cloni come un cacciatore di taglie che Obi-Wan Kenobi stava seguendo mentre indagava sul tentato assassinio di Padmé Amidala. Viene rivelato nel film che Jango ha fornito la base genetica per la creazione dell’esercito di cloni della Repubblica. Come parte del suo accordo con gli scienziati di Kamino, Jango ha richiesto un clone per se stesso e ha allevato il ragazzo come se fosse suo figlio. Quel ragazzi era Boba Fett. Dopo la morte di Jango, Boba avrebbe seguito le orme di suo padre, divenendo anch’egli un temuto cacciatore di taglie.

Boba Fett era uno dei tanti personaggi famosi di Star Wars incorporati nella seconda stagione di The Mandalorian, inizialmente anticipato nella prima puntata della seconda stagione, ovvero Capitolo 9: Lo sceriffo, per poi avere un ruolo decisamente più importante in Capitolo 14: La tragedia.

L’episodio è stato degno di nota per molte ragioni, tra cui il fatto che sia stata data a Boba la possibilità di brillare sullo schermo in una puntata ricca di azione. L’episodio è importante anche per le nuove informazioni sulla storia della famiglia Fett, modificando così le nozioni che già conoscevamo sulla relazione di Jango con il popolo mandaloriano.

Verso la fine di La tragedia, Boba mostra a Din Djarin un codice che è stato impresso nella sua armatura. Da ciò, Din si rende conto che Jango era un trovatello, proprio come lo era stato lui una volta. Boba dice anche che Jango ha combattuto nelle Guerre Civili Mandaloriane. Mentre Din inizialmente esitava a dare a Boba l’armatura mandaloriana, la rivelazione del codice gli fa sapere che i Fett sono i legittimi proprietari dell’armatura. È un dettaglio interessante che rievoca il modo in cui la storia canonica di Star Wars aveva precedentemente trattato Jango.

The Mandalorian

In un episodio di Clone Wars, Obi-Wan parla del suo incontro con Jango con il primo ministro Almec di Mandalore. Almec sembra disgustato dall’esistenza di Jango, affermando che Jango Fett era un comune cacciatore di taglie e che non conosceva il modo in cui fosse entrato in possesso di quell’armatura.

Almec ha fatto di tutto per allontanare i Mandaloriani da Jango, ma La tragedia rivela che un clan deve aver accolto Jango e lo ha cresciuto come uno di loro. Ciò chiarisce molti punti, poiché il dibattito sul fatto che Jango e Boba fossero effettivamente Mandaloriani è stato motivo di discussione all’interno del fandom di Star Wars per anni. The Mandalorian conferma una volta per tutte che Jango era un trovatello. Il motivo di questo retcon è sconosciuto, ma è possibile che Almec non fosse a conoscenza della storia di Jango. Vale anche la pena tenere a mente che diversi anni hanno separato le produzioni del già citato episodio di Clone Wars e The Mandalorian, quindi potrebbe non essere stato un punto della trama preso in considerazione da Lucasfilm all’epoca.

Indipendentemente da ciò, fare luce sul passato di Jango illustra i vantaggi delle serie televisive di Star Wars, poiché sono in grado di far luce sui personaggi preferiti dai fan in modi che i film non avrebbero mai potuto fare. In L’attacco dei cloni, Jango aveva solo un ruolo secondario come cattivo e non gli è stata data molta profondità. In The Mandalorian, gli spettatori possono apprezzare di più Jango e Boba, soprattutto perché l’episodio traccia un parallelo diretto tra loro e Din.

Acquistate la figure di Jango Fett QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui