star wars

Star Wars: The Bad Batch potrebbe non essere l’unica nuova serie animata in lavorazione, sebbene al momento sia la sola a essere stata annunciata ufficialmente.

Stando a delle indiscrezioni raccolte dai redattori del sito web Cinelinx, infatti, Lucasfilm e Disney starebbero lavorando ad altre due serie animate.

Una potrebbe essere ambientata nella nuova era che verrà inaugurata a Gennaio 2021 dai romanzi e dai fumetti The High Republic: presentato come progetto editoriale, infatti, The High Republic potrebbe diventare un progetto multimediale comprendente anche serie tv.

Al momento non ci sono voci di corridoio su come potrebbe incastrarsi o se presenterebbe i personaggi dei libri, visto che il progetto sarebbe nelle fasi iniziali di sviluppo.

Sulla seconda non ci sono invece indiscrezioni di alcun genere.

Aspettando Star Wars: The Bad Batch

Star Wars: The Bad Batch vede la produzione esecutiva di Dave Filoni (The Mandalorian, The Clone Wars), Athena Portillo (The Clone Wars, Rebels), Brad Rau (Rebels, Star Wars Resistance) e Jennifer Corbett (Resistance, NCIS)

Carrie Beck (The Mandalorian, Rebels) è la coproduttrice esecutiva e Josh Rimes (Resistance) il produttore.

Rau è anche supervisore alla regia e la Corbett la coordinatrice delle sceneggiature.

The Bad Batch segue il gruppo di cloni sperimentali di elite omonimi presentati per la prima volta in The Clone Wars, alla ricerca del loro posto in una galassia in rapido cambiamento nell’immediato post Guerra dei Cloni.

Ciascun membro della Bad Batch è dotato di una caratteristica unica che li rende soldati straordinariamente efficaci e un gruppo formidabile.

Nell’era successiva alla Guerra dei Cloni accetteranno audaci missioni mercenarie per cercare di stare a galla e trovare nuove motivazioni.

Ricordiamo che le serie animate di Star Wars sono disponibili in esclusiva su Disney+.

Acquista la Saga degli Skywalker completa

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui