Uno dei primi titoli usciti per PS5, Spider-Man: Miles Morales, presenta una caratteristica già riportata dal gioco precedente, cioè la possibilità di cambiare costume.

Come già visto, infatti, i vari costumi all’interno del gioco, non solo danno la possibilità al giocatore di cambiare il proprio outfit, potendo scegliere quello che più lo aggrada, ma raccontano una vera e propria storia, non solo dal punto di vista dell’eroe, ma anche dal punto di vista della persona.

In Spider-Man PS4 Peter Parker ha una vastità incredibile di costumi tra cui scegliere, alcuni che riportano le esperienze del “nostro” Spider-Man di quartiere, ovvero quello di terra 616, altri che riportano storie di altri universi.

Per Miles Morales non è proprio così. La sua storia è decisamente meno intrisa di esperienza, poiché è uno Spider-Man alle prime armi, morso da poco da uno dei ragni geneticamente modificati dell’Alchemax, che sopperisce alla mancanza di Peter Parker, ucciso appunto all’interno del suo universo.

Dal suo debutto, Miles viene inserito all’interno dell’Universo Marvel principale, dove sia lui che Peter usano il titolo di Spider-Man.

Spider-Man, scelta di stile

I costumi sono anche un riferimento ai fumetti introdotti dallo scrittore Saladin Ahmed e dall’artista Javier Garron nel loro lavoro sulla serie Miles Morales: Spider-Man.

L’identità di Miles gli da esperienze diverse rispetto a qualcuno come Peter Parker e un modo in cui questo viene espresso nel fumetto è nel suo personale senso dello stile. Garron fa un ottimo lavoro nell’esprimere la personalità di Miles, anche attraverso le sue battute, che vanno a colpire in particolar modo gli antagonisti vestiti in modo elegante.

Nel gioco, il senso della moda viene trasmesso appunto attraverso i costumi, come “The end suit“, una tuta che comprende una felpa con cappuccio e un paio di pantaloni mimetici. Circa un terzo delle tute possiedono la felpa con cappuccio, poiché, tornando al discorso dell’esperienza vissuta anche come persona, oltre che come eroe, esse sono diventate simbolo di lotta degli uomini BIPOC e LatinX negli Stati Uniti.

Ovviamente, l’abito più popolare, oltre a quello classico è quello del film animato del 2018 Into the Spider-Verse che raffigura un Miles per New York alle prime armi con la tuta con cappuccio e le Air Jordan.

Spider-Man: Miles Morales fa un ottimo lavoro nel mostrare il personaggio di Miles sotto molti punti di vista, alcuni più evidenti di altri. Il design delle sue diverse tute da ragno ne è un ottimo esempio.

Acquista qui Spider-Man: Miles Morales – Ultimate Edition PS5!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui