Dai giochi agli anime e ai manga, il franchise Pokémon non è estraneo alle trame riciclate. Di solito non c’è bisogno di spiegarle, perché le origini di queste storie adattate o poco originali sono cristalline, ma con il ventitreesimo film, I Segreti della Giungla, potrebbero tornare indietro per riciclare una trama della prima stagione.

Tutto ciò che sappiamo del film finora, lo ha indicato una trama molto semplice ma distinguibile: il ragazzo Koko, cresciuto dal pokémon Zarude nella natura selvaggia, non è mai stato a contatto con gli uomini. Si potrebbe dire una sorta di Tarzan nell’universo Pokémon.

Coincidenze?

Per i fan della serie originale dell’anime Pokémon, questa trama colpisce immediatamente, perché nella la prima stagione, l’episodio 34, “The Kangaskhan Kid è molto simile.

In questo episodio, Ash, Brock e Misty entrano accidentalmente nella Zona Safari e si trovano ad assistere la Ranger Jenny nell’impedire il bracconaggio di una mandria di Kangaskhan da parte del Team Rocket. All’inizio, il Team Rocket li travolge, fino a quando non si sente un grido dalla foresta!

Un giovane ragazzo esce dal fogliame e usando nient’altro che un boomerang e la sua capacità di parlare al Pokémon, salva la giornata. Viene rapidamente rivelato che questo ragazzo, Tommy, è stato allevato dai Kangaskhan ed è ferocemente protettivo nei loro confronti.

Ciò che è immediatamente evidente è il fatto che entrambe le storie traggono forte ispirazione da Tarzan e altre storie “di persone cresciute da animali selvatici”. Entrambi i ragazzi vengono rappresentati con indosso quelli che sembrano essere dei perizomi di pelle di animale, inoltre, hanno problemi a parlare con gli umani e mostrano un rapporto speciale con i Pokémon.

Ovviamente sono entrambi molto più a loro agio a dondolare tra gli alberi della foresta che con la tecnologia o altri umani. Tommy si riferisce persino al capo della mandria come “Mama Kangaskhan“, in modo simile a come Koko si appende al collo di Zarude, chiamandolo “Dada“.

Da qui, tuttavia, le somiglianze cominciano a svanire. A differenza del pacifico branco di Tommy, Dada Zarude e Koko vivono da soli e la maggior parte degli altri Zarude della zona sono altamente ostili. Per non parlare del fatto che Koko non abbia nemmeno genitori umani, mentre Tommy sì.

L’episodio prende una svolta inaspettata quando i genitori di Tommy si presentano nel loro elicottero, affermando di aver cercato il ragazzo da quando è caduto dal loro elicottero cinque anni fa.

Ash e i suoi compagni tentano di aiutare Tommy a ricordare i suoi genitori, ma è solo quando riceve una botta in testa da suo padre che lo fa. C’è ancora un’altra svolta inaspettata: invece di costringere il ragazzo a scegliere tra vivere con i suoi genitori umani o Pokémon, i suoi genitori abbandonano immediatamente la civiltà e si uniscono al branco per vivere con il loro bambino.

Al contrario, non sembra che Koko avrà un finale altrettanto pittoresco, con i trailer che mostrano Ash che lo introduce lentamente alla civiltà umana. È probabile che Koko dovrà fare la difficile scelta di dove e come vuole vivere, come Pokémon con il suo Dada, o come umano in città. E questo per non parlare di qualsiasi potenziale bracconaggio che potrebbe accadere, radunando gli altri Zarude.

Quindi Pokémon ha riciclato la trama di un episodio della prima stagione per creare il loro nuovo film? No, non sembra così. Le due storie hanno abbastanza differenze tra loro per dire di essere due storie separate di due ragazzi cresciuti dai Pokémon.

Semmai, entrambe le storie mostrano la natura simbiotica delle persone con i Pokémon, prendendosi cura l’uno dell’altro quando sono feriti e mostrando gentilezza. Inoltre, stanno sicuramente rendendo il concetto di “bambino selvaggio” molto più realistico. Di sicuro il film Segreti della Giungla ci porterà sicuramente a un’altra conclusione imprevista!

Ritorna bambino leggendo Pokémon. La grande avventura: 1-3

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui