Yashahime 9 si basa per la maggior parte della sua durata su una storia agrodolce di padre e figlia demoniaci, trovando anche il tempo per presentarci il prossimo dei quattro pericoli, solo per eliminarlo altrettanto rapidamente. Se l’episodio ha un tema, è l’importanza dell’amore e del sostegno familiare e le sfide che possono essere superate attraverso di esso.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS CONTIENE SPOILER SU Yashahime Episodio 9

Cosa succede Yashahime Episodio 9

Meifuku, il Meioju si rivela essere uno yokai tartaruga il cui padre è stato ucciso da uno dei quattro pericoli, Konton.

Konton è presentato come un esteta che farà sparire magicamente tutto ciò che considera sgradevole e, sfortunatamente, questo avviene a spese di chiunque si metta sulla sua strada. Konton è potente, ma non è invincibile, ed è qui che entra in gioco il padre di Meifuku. I gusci di Meioju sono fondamentalmente impermeabili ai colpi, a quanto pare, anche al diamante, e Konton ha ucciso il padre di Meifuku per rubare questa armatura.

Meifuku si presenta come un bambino timido (ha solo 50 anni! Praticamente un neonato). Gli manca suo padre e ha seguito Konton per 10 anni, sperando di ottenere la sua vendetta. Alla fine, è in grado di farlo con l’aiuto di Towa e delle altre, ma soprattutto con l’aiuto dello spirito di suo padre. Egli lo incoraggia ad aiutare nella spinta finale contro Konton, e Meifuku è in grado di sparare con un Dark Lightning Cannon, permettendo a suo padre di trovare finalmente la pace. È una piccola storia commovente e Meifuku è finalmente libero di crescere sapendo che suo padre sta riposando in pace.

Sebbene la maggior parte del focus di questo episodio sia dedicato a Meifuku, trova anche il tempo per offrire un pezzo molto importante per lo sviluppo del personaggio per Moroha. Finora, Moroha è stata presentata come una ragazzina abbastanza spensierata e turbolenta. È così sicura di sé che sembra difficile credere che abbia dei seri problemi, al di fuori del suo debito.

Yashahime 9 ci mostra che Moroha ha in realtà un problema molto comune: la solitudine. L’inizio dell’episodio vede la ragazzina che cerca di convincere Setsuna e Towa a venire a caccia di taglie con lei e quando dicono di non essere interessati, lei si scaglia e se ne va. In seguito, confida a Takechiyo che la vita di un quarto di demone è molto solitaria e che sperava che le sue cugine l’avrebbero supportata e le avrebbero fornito cameratismo. Towa e Setsuna finiscono comunque per cacciare la taglia con lei e il suo sollievo è mascherato principalmente dalle le risate. Tuttavia, questo momento ci mostra un po’ di più di ciò che fa battere il cuore di Moroha, cosa non facile da vedere vista la sua spavalderia.

Alla fine, Meifuku prevale per l’amore e il sostegno di suo padre, insieme alle principesse mezzo demone, e le ragazze prevalgono grazie al loro sostegno l’una nell’altra come una vera famiglia. Konton è costretto a fuggire e si siede in una grotta da solo, pianificando con rabbia la sua vendetta. È un netto contrasto: Konton, solo e sconfitto e le principesse, insieme e vittoriose. È chiaro che, nonostante le loro diverse personalità e obiettivi, Towa, Setsuna e Moroha si stanno avvicinando e stanno imparando quanto sono più forti insieme piuttosto che da sole.

Leggete un altro capolavoro di Takahashi: Rinne: 1

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui