Sin dalla pubblicità “Just Do It” del 1988, il marchio sportivo Nike è diventato noto per la produzione di spot pubblicitari che stimolano una conversazione e lasciano un’impronta duratura sugli spettatori.

Il nuovo spot trasmesso in Giappone da Nike si intitola “Ugokashitsuzukeru. Jibun wo. Shorai wo. The future isn’t waiting“, con la parte in giapponese che si traduce con “Continua a muovere. Te stesso. Il futuro“. Nel video sono mostrate storie basate sulla “esperienza di vita reale degli atleti”, e possiamo vedere tre giovani giocatrici di calcio con origini diverse che vivono in Giappone: una è giapponese, una è coreana e una è di razza mista, con un padre nero e una madre giapponese – e rivela come “superano le loro lotte quotidiane e i conflitti per muovere il loro futuro attraverso lo sport“.

Il video di due minuti è uno sguardo commovente su come può essere la vita di una ragazzina appassionata di calcio in Giappone. La ragazza giapponese è vittima di bullismo a scuola e lotta per soddisfare le aspettative dei suoi genitori che vogliono che lei ecceda nello studio, ed ecco perché la ragazza si chiede: “Sono abbastanza brava?“.

Dall’altra parte, la ragazza giapponese nera fa fatica a inserirsi, chiedendosi: “Sono abbastanza normale?, mentre i suoi compagni di classe giapponesi la fissano perché ha un aspetto diverso e le toccano i capelli nel bagno delle ragazze.

La si può vedere guardare un video di Naomi Osaka, già protagonista di un altro spot Nike, sul suo telefono e uno dei commenti che spesso viene rivolto alla giocatrice di tennis, “Allora, sei americana o giapponese?“, e questa frase sembra che si riferisca anche a quella ragazza nera giapponese che sta guardando il video.

La ragazza coreana, che è una studentessa trasferitasi in Giappone, può essere vista scorrere le informazioni sul suo telefono che parlano del “problema zainichi“, dove “zainichi” significa “residente straniero in Giappone“; il termine è spesso usato per riferirsi ai coreani. Le relazioni fra Giappone e Corea possono essere tese e spesso ostili, e questa ragazza viene fissata minacciosamente per strada e si chiede se dovrebbe distinguersi un po’ meno e cercare di piacere di più alla gente.

Alla fine, però, tutte e tre le ragazze, che hanno sperimentato tutte queste insicurezze, alla fine si rendono conto che non devono solo affrontarle. Non devono aspettare che le cose cambino e migliorino: devono farlo accadere loro stesse, facendo con orgoglio ciò che amano fare e amando con orgoglio la propria etnia e anche chi sono.

Nike ci ricorda che lo sport riunisce persone di ogni tipo.

Nike

Lo spot porta alla luce il problema del bullismo in Giappone e il modo in cui l’argomento è stato trattato da parte di Nike ha richiamato molti sostenitori giapponesi sui social media:

Questo è fantastico. Mi sento come se non avessi mai visto uno spot pubblicitario che affronta il problema della vita in Giappone e delle minoranze nella pubblicità giapponese“.

Grazie mille. Continuate a inviare messaggi importanti come questo“.

Sono così impressionato da Nike. Grazie!

Questo mi ha fatto piangere. Sarebbe meraviglioso se potessimo impedire ai giovani di avere pensieri come questo“.

Bene, acquisto sempre Nike per spot come questo!“.

Ma non ci sono solo pareri a favore del nuovo spot Nike, poiché un gran numero di giapponesi si è offeso per l’annuncio:

Il Giappone è davvero un Paese così pieno di discriminazioni? Sembra che stiate creando una falsa immagine del Giappone“.

State oltrepassando il limite e fate sembrare stupidi i giapponesi“.

Penso che questo dipinga i giapponesi come estremamente disumani“.

Non è solo il Giappone, la discriminazione esiste anche in altri Paesi“.

Non c’è bullismo in Giappone!”.

Non comprerò mai più Nike!“.

Il video ha irritato così tante persone di destra in Giappone che ha inizialmente ricevuto più Non Mi Piace che Mi Piace, mentre ora la situazione si è capovolta. I commenti sul video di YouTube stesso sono anche pieni di osservazioni e commenti odiosi e razzisti di persone che sembrano essere cieche al fato che il bullismo sia un problema, nonostante il fatto che sia possibile acquistare un’assicurazione contro il bullismo per i propri figli, in Giappone.

Tutti i Non Mi Piace e i commenti negativi sul video in realtà suggeriscono che Nike ha colpito un nervo scoperto, con alcuni commentatori che affermano che ciò dimostra quanto sia necessario un annuncio pubblicitario come questo nella società di oggi.

Acquistate le Nike Air Force 1 ’07 QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui