Apocalisse è un personaggio che entrato nel mondo degli X-Men come uno dei loro più grandi nemici. È stato in passato un formidabile avversario per la squadra di Charles Xavier, ma quei giorni sono ormai passati. Jonathan Hickman ha conferito ad Apocalisse un nuovo ruolo e una maggiore complessità che mai ci saremmo aspettati di vedere in un personaggio del genere, soprattutto durante il crossover X of Swords, che è oggi giunto al termine.

ATTENZIONE! L’ARTICOLO POTREBBE CONTENERE SPOILER!

Il finale di X of Swords

X of Swords ha raggiunto le sue battute finali nell’albo X of Swords: Destruction #1. E proprio il sacrificio di Apocalisse avvenuto in queste ultime pagine sottolinea il suo reale animo eccezionalmente altruista. A quanto pare, il primo mutante in assoluto ha vissuto la sua lunga vita con diversi rimpianti.

Avendo da tempo lasciato la moglie, i figli e un’intera nazione di mutanti caduta vittima delle forze infernali di Amenth, Apocalisse è più devastato che mai dopo aver scoperto che sua moglie, Genesis, è diventata l’ospite del malvagio Annihilation, il leader dell’esercito inarrestabile di Amenth. 

Nel corso della tremenda battaglia tra Apocalisse e Annihilation, la storia raggiunge il culmine quando lo stesso Apocalisse si trova faccia a faccia con la moglie corrotta. Durante lo scontro furioso su Altromondo, Apocalisse riuscirà a liberare sua moglie Genesis dalle grinfie di Annihilation strappandole l’elmo d’oro. Ma poiché “chiunque sconfigga l’elmo, rivendica l’elmo”, Apocalisse diventerà diventerà il nuovo ospite del sovrano demoniaco.

X of Swords

Nonostante ciò, la sua volontà ferrea gli permetterà di sfuggire al controllo di Annihilation grazie alle sue più intime intenzioni di essere la sicurezza e la prosperità di tutti i mutanti. Ora, con il grande potere di Annihilation completamente sotto il suo controllo, Apocalisse si arrende a Saturnyne, il sovrano dell’Altromondo, e pone fine alla grande guerra, anche se c’è un avvertimento.

Prima di rinviare i mutanti reduci dello scontro alle loro rispettive dimensioni, Saturnyne richiede che un mutante proveniente da una delle due nazioni (Arakko e Krakoa) lasci per sempre la loro terra per vivere con il nemico. Genesis chiederà che suo marito, Apocalisse, ritorni con lei nella dimensione di Amenth. E parlando per conto dei mutanti dell’Isola di Krakoa, Apocalisse compie un sacrificio davvero nobile, scegliendo la stessa nazione mutante di Arakko, liberando milioni di prigionieri mutanti a cui sarà concessa libertà e prosperità sulla Terra.

Apocalisse è indubbio uno dei personaggi migliori di questo crossover. Il suo arco narrativo durante X of Swords ha saputo esplorare alcuni lati ancora oscuri del suo personaggio rendendolo umano. Il bene e il male non sono due mondi netti. Con quest’ultima battuta finale Apocalisse ha dimostrato di saper mettere al primo posto il benessere del proprio popolo a patto di sacrificare se stesso. Adesso Apocalisse non vivrà più sulla Terra anche se siamo certi che un giorno lo rivedremo ancora. Comincerà ora una nuova era per gli X-Men, Reign of X!

Voi avete seguito il crossover? Cosa pensate del finale?

Acquista “Axis Avengers & X-Men” cliccando QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui