Chris Claremont è uno scrittore di lunga data alla Marvel e ancor di più degli X-Men. Portandosi il merito di aver rilanciato gli X-Men e il mondo mutante della Marvel durante gli anni settanta con Giant Size X-Men, albo in cui ha introdotto alcuni dei membri più iconici degli X-Men come Tempesta, Wolverine, Colosso, Banshee e molti altri ancora.

In quella storia iconica, Claremont rivoluzionò il team di mutanti utilizzando un brillante stratagemma: gli X-Men sono in pericolo e soltanto una nuova squadra di eroi mutanti avrebbe potuto soccorrerli dalla prigionia dell’Isola di Krakoa. Dopo quella storia Claremont continuò a sceneggiare brillantemente gli X-Men creando nuovi personaggi che quest’oggi sono fondamentali nell’universo degli X-Men come Rogue, Kitty Pride e la Forza della Fenice.

X-Men: Chris Claremont su Ciclope e Wolverine

X-Men

A tal proposito, un utente su Reddit ha chiesto allo scrittore: “Perché tutti pensano che Wolverine sia fantastico, quando è Ciclope il miglior X-Man?” 

Lo scrittore ha risposto senza ulteriori indugi, esprimendo la sua opinione a riguardo. Trattandosi di due personaggi completamente differenti.

“Logan (Wolverine) è forte, Scott invece no”, ha scritto Claremont prima di segnale quello che è per lui il momento che ha rovinato il personaggio di Ciclope. Claremont si riferisce al momento in cui il leader di lunga data degli X-Men ha lasciato sua moglie Madelyne Pryor con la quale ha condiviso un figlio Nathan Christopher Charles Summers.

Anche se questo potrebbe non essere il motivo più comune per cui i fan degli X-Men potrebbero preferire Wolverine a Ciclope, Claremont ha espresso l’opinione secondo cui “Logan non lo farebbe mai. Ti ucciderebbe ma lo farebbe per una buona ragione,” il che implica che la scelta di Scott di lasciare Madelyne Pryor per Jean Gray potrebbe essere stata per ragioni sbagliate.

Il rapporto poliziotto buono e poliziotto cattivo di Ciclope e Wolverine li mette costantemente in conflitto. Entrambi i personaggi sono stati anche rivali in amore per Jean Gray. Ciclope ha assunto un approccio freddo e equilibrato per contrastare lo stile aggressivo e impulsivo di Wolverine. Nonostante questo, Claremont crede che Ciclope abbia tradito il suo personaggio lasciando Pryor.

“Scott era la base, le fondamenta della squadra. È il nucleo attorno al quale orbita tutto, motivo per cui con Madelyne, ha significato così tanto per me dargli un lieto fine per risolvere l’intero enigma di Jean. Per togliere quella morte dal suo sistema e andare avanti con la sua vita reale. E per me, per Scott, era tutta una questione di vita reale”. Mentre Logan è sempre stato scritto come il più spericolato, il lupo solitario della squadra.

Per Chris Claremont lo sviluppo e la crescita del personaggio di Scott Summers si basa sul mondo reale e la troppa fantasia ha rovinato il suo personaggio. “Ha tolto l’opportunità a Scott di essere padre, e lo ha semplicemente reso un evento ricorrente”.

Acquista il volume “Noi siamo gli X-Men” cliccando QUI!

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui