Continuano a imperversare in rete polemiche riguardo presunti atteggiamenti sessisti o discriminatori che sarebbero presenti in una tristemente lunga serie di opere di finzione e di intrattenimento: si va dalle mani deformi di Anne Hataway nel film Streghe alla descrizione di una ustione definita “orribile” in Assassin’s Creed Valhalla.

Il cosiddetto “politically correct” sta prendendo sempre più piede nel mondo dell’intrattenimento e critiche anche aspre vengono mosse contro diversi film, serie TV o videogiochi. E quando si tratta di tematiche così delicate, niente e nessuno possono ritenersi al sicuro dalle suddette critiche.

In questo caso specifico, mi sto riferendo a un episodio in particolare: il 15 novembre scorso Anita Sarkeesian, la fondatrice del sito web Feminist Frequency, ha mosso una critica a The Mandalorian, la serie televisiva ambientata nel mondo di Star Wars.

The Mandalorian

Per essere più precisi, Anita Sarkeesian ha mostrato, in un suo tweet, una immagine tratta dal terzo episodio della serie The Mandalorian in cui è possibile vedere alcuni Mandaloriani, rigorosamente coperti dalle loro armature. Fra di loro sono anche presenti delle donne, sempre in armatura. Ed è proprio questo elemento ad aver fatto indignare Anita Sarkeesian.

Come potete notare dal suo tweet qui in basso, il problema, secondo Anita Sarkeesian, sarebbe il fatto che le suddette armature siano state plasmate in modo da mettere in evidenza (o evitare di schiacciare, dipende poi dai punti di vista) i seni delle Mandaloriane donne:

Il post non è passato certo inosservato, generando ben 15.000 interazioni da parte di utenti che si sono manifestati a favore o contro la polemica.

E voi cosa ne pensate? Scrivetecelo nei commenti!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui