Nasce il collettivo MOLESTE a favore della parità di sesso nel mondo del fumetto

0

Sono passati alcuni mesi dalle accuse di grooming nate all’interno del panorama del fumetto americano, e anche in Italia se ne è sentito l’eco. Oggi molte artiste italiane nel campo del fumetto e dell’illustrazione si sono unite fondando il collettivo MOLESTE, che vuole incoraggiare la parità di sesso all’interno del loro lavoro.

L’obiettivo è quello di raccogliere le testimonianze di tutte le lavoratrici del settore (fumettiste, illustratrici, sceneggiatrici, coloriste, letteriste, traduttrici, ghost writer, giornaliste, soggettiste) che riguardano gli abusi sessuali e i soprusi che hanno dovuto subire negli ultimi anni. Insomma un movimento che vuole dare voce alle ingiustizie di cui finora si è troppe volte taciuto.

Vogliamo essere giudicate come artiste, non come donne.

Perché Moleste

«MOLESTE sono artiste, critiche, lavoratrici o soggetti in formazione che hanno deciso di organizzarsi e di eleggere la solidarietà e l’autodeterminazione come valori, in aperta opposizione alla mascolinità tossica che ha inquinato troppe volte le dinamiche professionali, amatoriali e didattiche del fumetto italiano.»

Il collettivo non si ferma solo al territorio italiano, ma si impegna a costruire una rete di condivisione solidale anche con altre realtà neonate nel mondo, come BDEgalité (in Francia) e So Many Of Us (negli USA).

Potrete seguire gli aggiornamenti del collettivo sul loro sito oppure sui canali Instagram e Facebook. Se voleste mandare una testimonianza, potrete inviare una mail all’indirizzo  testimonianze@moleste.org, mentre per info o contatti scrivere a info@moleste.org.

 

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui