L’attesissima serie su Sandman è in fase di sviluppo e, una volta pronta, arriverà in streaming su Netflix. Oltre ai classici personaggi creati da Neil Gaiman, però, potrebbero prendere parte alla serie anche altri personaggi DC.

Interrogato su Twitter da un fan circa la presenza di Constantine nella serie, lo scrittore ha risposto con un secco “aspettiamo e vediamo”, che non esclude la possibilità e implica quindi, anche se non è detto che il responso sia positivo, un dialogo in atto circa l’effettiva presenza del personaggio.

Inutile dire che, qualora venisse annunciata la presenza di Constantine in Sandman, l’entusiasmo dei fan sarebbe alle stelle. Da sempre, sin dalla prima serie cancellata, il pubblico ha provato un grande amore per il Constantine di Matt Ryan.

La presenza di Constantine aprirebbe poi ad un ulteriore problema: cambiare attore o coinvolgere Matt Ryan, al momento impegnato nell’Arrowverse? L’attore è stato accostato anche al ruolo in Justice League Dark, serie prevista per HBO Max.

Gli impegni, tutti insieme, diventerebbero sicuramente troppi, ed è quindi probabile che, in caso, a farne le spese sia la più “estranea” ai prodotti DC serie Netflix di Sandman. La speranza, però, è sempre l’ultima a morire…

Sandman: la serie

sandman

Neil Gaiman ha confermato che il protagonista Dream/Morpheus si ritroverà finalmente libero nell’anno 2021, con la serie dunque ambientata nella contemporaneità.

Secondo Gaiman, questo piccolo stravolgimento, rispetto alla storia originale raccontata nel fumetto, non influirà sulle origini di Morpheus. In Sandman, pubblicato per la prima volta in USA da DC Comics sotto l’etichetta Vertigo a partire dal 1989, il protagonista viene imprigionato dall’Ordine degli Antichi Misteri nell’anno 1916 e riesce a fuggire nel 1988.

Nell’adattamento di Netflix, Morpheus sarà ancora catturato nel 1916, ma la sua prigionia durerà qualche decennio in più. Ciò si è reso necessario, secondo l’autore, per eliminare le differenze culturali e tecnologiche che separano gli anni ’80 dai nostri tempi. L’obiettivo è di creare un prodotto più adatto al pubblico di oggi.

Per quanto riguarda il cast, al momento  circolano solo alcuni rumor per il ruolo di Corinzio, con una corsa a due fra  Liam Hemsworth e Dacre Montgomery. Il personaggio è un incubo creato da Sogno diventato un ladro, che viaggia sulla terra uccidendo un determinato numero di persone.

L’aspetto del personaggio nel fumetto è molto caratterizzato, con i capelli bianchi, abiti per lo più bianchi e due file di denti dove dovrebbero essere gli occhi. Per questo, Corinthian indossa spesso degli occhiali da sole, rimuovendoli solo per mangiare gli occhi delle sue vittime.

Gaiman in passato non ha nascosto il suo entusiasmo dopo aver visto i primi concept art dalla serie Netflix, affermando quanto fossero fedeli al fumetto. Ha anche confermato che i primi due romanzi, Preludes and Nocturnes e The Doll’s House (che raccolgono i primi 16 numeri della serie originale) saranno alla base dei primi 10 episodi.

La serie vedrà lo stesso Gaiman, Allan Heinberg e David S. Goyer come produttori esecutivi e co-autori, con l’inzio delle riprese che si spera possa essere fissato per ottobre.

In attesa della serie tv, pre-ordinate Sandman library: 3

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui