Le forze della Marina britannica e statunitense stanno testando una nuova tuta d’assalto, del tutto simile a quella del playboy Tony Stark.

È composta da 5 motori, montati su braccia e schiena, ed è realizzata in fibra di carbonio, un materiale molto leggero che permette la sospensione per aria. La tuta, creata in collaborazione con la tech startup britannica Gravity Industries, servirà ai membri delle squadre d’assalto per poter raggiungere le navi nemiche più velocemente.

La prima tuta di Iron Man

La tuta di Iron Man, in primo luogo disegnata da Jack Kirby, simile ad un robot e colorata di grigio, poi in oro dal secondo episodio della sua comparsa, venne successivamente sostituita con la classica tuta che noi tutti conosciamo, rossa e dorata, a opera di Steve Ditko. Iron Man è stato impegnato fin dal suo principio in avventure fortemente impregnate sul sentimento anticomunista, tipico del periodo in cui è stato ideato. I temi principali delle sue vicende erano lo sviluppo tecnologico e la difesa nazionale, ma in seguito Lee si è concentrato maggiormente su tematiche più serie, come l’alcolismo, rendendo più complesso il personaggio di Tony.

Iron Man

L’ideazione di Tony

Il personaggio di Iron Man è stato ideato da Stan Lee, che già diverso tempo prima dell’esordio di Tony in Tales of Suspense (vol.1) aveva sviluppato l’idea del “supereroe imprenditore”, per creare l’etere del capitalista.  Il concetto era contrastante con i pensieri dei lettori Marvel dell’epoca e addirittura lo spirito di quel periodo. Lee riuscì però a rendere il personaggio di Iron Man popolare, sfruttando il contrasto tra le sue debolezze interne e la suo immagine esteriore di playboy irresponsabile, che ha poi materializzato nella tuta. Stan Lee ha preso ispirazione da Howard Huges, aviatore, imprenditore e regista statunitense, per creare Iron Man.

Acquista il Funko Pop di Tony Stark

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui