Dragon Ball Super: l’origine dell’Ultra Istinto

L'editor di Dragon Ball Super ha svelato diversi retroscena sull'Ultra Istinto

5

Dopo essere arrivato quasi a sfiorare la potenza di una divinità con il Super Saiyan God, in Dragon Ball Super Goku ha continuato ad allenarsi imperterrito, toccando livelli inimmaginabili in precedenza. I risultati dell’addestramento con Whis e Vegeta li abbiamo potuti apprezzare durante il Torneo del Potere, saga in cui il pubblico ha potuto ammirare il nuovo stadio raggiunto dal protagonista.

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU DRAGON BALL SUPER

Per difendere il suo universo dalla distruzione, Goku rivela l’Ultra Istinto, una tecnica che “permette di accedere a uno stato mentale che consente al corpo di reagire automaticamente a ogni stimolo”. Alla fine del Torneo del Potere, Goku non sembra più in grado di utilizzare questa abilità, ma nell’arco narrativo di Moro, il Saiyan riesce addirittura a raggiungere l’Ultra Istinto Perfetto. Ancora non è chiaro se Goku potrà utilizzare nuovamente l’Ultra Istinto Perfetto, ma nel frattempo l’editor di Dragon Ball Super ha riflettuto sulle origini di questa tecnica.

Dragon Ball Super è stato studiato a tavolino

Durante un’intervista rilasciata alla rivista giapponese V-Jump di Shueisha, “Victory” Uchida ha svelato alcuni interessanti dettagli sullo sviluppo dell’Ultra Istinto, dal concetto iniziale al design finale creato da Akira Toriyama. Stando a quanto affermato, sin dai progetti iniziali di Dragon Ball Super, Goku doveva lentamente progredire per arrivare a questa tecnica.

Tuttavia, l’editor ha rivelato che inizialmente non era previsto alcun cambio di aspetto e l’aura argentea che pervade il corpo del protagonista è stata per lui una vera sorpresa. Uchida ha inoltre affermato che la collaborazione tra il maestro Toriyama e Toyotaro è semplicemente perfetta e che i due si supportano costantemente costruendo nuove idee.

L’editor ha infine rivelato che il colpo di scena avvenuto durante il capitolo 65 di Dragon Ball Super era stato ideato già da diverso tempo. La saga, tuttavia, ha quasi raggiunto il suo apice e a breve presenterà una svolta finale. In attesa di nuove informazioni sul prossimo arco narrativo del manga, non perdete questa particolare edizione di Monopoly dedicata a Dragon Ball Super.

Recuperate ora Dragon Ball Super – 11

5 Commenti

  1. Un color argenteo non dà di certo un’impressione di superiorità rispetto al color dorato dei Super Saiyan dei primi 3 livelli. Comunque spero veramente che la serie si concludi a breve, bisogna mettere la parole fine una volta e per tutte alle avventura di Goku e soci, sarebbe stato meglio farlo con la la fine della saga di Namek, quello venuto dopo è stato sempre peggio di saga in saga.

  2. Io penso che non si giustificherà mai l’entrata di ub e broly visto che sono personaggi inutilizzati perché alla fine si fa sempre riferimento su Goku e Vegeta come se i terrestri o namecciani o i demoni del freddo o Majin bu siano molto inferiori ai Sayan questo non è vero basta su questi favoritismi verso i Sayan abbiamo capito che i sayan sono molto forti ma questo non significa che le altre siano da meno visto che tutti possono raggiungere l’ultra instinto

COMMENTA IL POST