Finalmente possiamo dare uno sguardo alla Stagione 3 della serie American Gods, basata sull’omonimo romanzo scritto da Neil Gaiman. La serie è disponibile in Italia tramite Amazon Prime Video, mentre in USA è prodotta da Starz.

American Gods: il cast

Ricordiamo che in questa stagione si sono aggiunti al cast Eric Johnson (che ricoprirà il ruolo dello sceriffo di Lakeside Chad Mulligan), il discusso cantautore Marilyn Manson (che sarà Johan Wengren, il cantante della band vichinga death metal chiamata Blood Death) e l’ex Ramsay Bolton Iwan Rheon (un “affascinante ed affabile” Leprecauno).

American Gods può vantare sicuramente un ricco e variegato cast, tra cui sono da segnalare Ricky Whittle (The 100, Nappily Ever After) nel ruolo di Shadow Moon, Ian McShane (“Deadwood”, John Wick) nel ruolo di Mr. Wednesday, Emily Browning (Sucker Punch, The Affair) nei panni di Laura Moon, Pablo Schreiber (First Man, Orange is the New Black) nel ruolo di Mad Sweeney, Crispin Glover (Back to the Future, Alice In Wonderland) nei panni di Mr. World, Yetide Badaki (Aquarius, This Is Us) nei panni di Bilquis, Bruce Langley (Deadly Waters) nel ruolo di Tech Boy, Mousa Kraish (Superbad, Transparent) nei panni di The Jinn, Omid Abtahi (Damien, Legends) nei panni di Salim e Demore Barnes (12 Monkeys, Waco) nei panni di Mr. Ibis.

La serie narra le vicende del misterioso Shadow, un uomo che viene rilasciato di prigione tre giorni in anticipo rispetto al previsto, dopo aver scontato una condanna per una rapina, a causa dell’improvvisa morte della moglie.

Durante il viaggio, Shadow si ritrova seduto a fianco a Mr. Wednesday, il quale si dimostra essere fin troppo informato sulla vita del protagonista. L’enigmatico Wednesday proporrà a Shadow di lavorare come sua guardia del corpo in cambio di un lauto compenso, ma il protagonista non immagina chi sia il suo nuovo datore di lavoro.

Leggete American Gods. 1: Le ombre

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui