Il Trono di Spade: la morte di Hodor diversa nei libri

La morte di Hodor sarà leggermente diversa nei libri, come rivelato da George R.R. Martin.

0

La morte di Hodor avvenuta nella sesta stagione de Il Trono di Spade ha commosso e coinvolto emotivamente tutti gli spettatori, nonostante la serie ci abbia tutti abituati, fin da subito, ad un sanguinoso destino per molti personaggi.

In una recente intervista con Entertainment Weekly, lo scrittore George R.R. Martin ha però rivelato come, nei suoi libri, la fine del personaggio sia diversa, sebbene sia simile a quanto visto in tv.

ATTENZIONE, POSSIBILE SPOILER PER I PROSSIMI LIBRI DI GEORGE R.R. MARTIN

LA MORTE DI HODOR NEI LIBRI DI GEORGE R.R. MARTIN

 

Sebbene quindi la morte di Hodor non sarà poi così diversa, nel libro Fire Cannot Kill a Dragon non morirà bloccando fisicamente la porta, ma la difenderà combattendo con una spada. Queste le parole di Martin:

Credo abbiano realizzato la scena molto bene, ma nei libri ci saranno delle piccole differenze. L’hanno resa in maniera molto fisica, facendo bloccare la porta con la forza di Hodor. Nel libro, Hodor ruba una spada dalla cripta e Bran prende il controllo del suo corpo, essendo comunque stato addestrato al combattimento. “Tenere la porta” per Hodor significherà quindi difenderla dai nemici, che lui sta combattendo e uccidendo. È una situazione un po’ diversa, ma l’idea è la stessa.

Ricordiamo che il tragico evento della morte di Hodor si è svolto durante il quinto episodio della sesta stagione de Il Trono di Spade, intitolato proprio “The Door” (in lingua italiana “Il tempo è giunto).

Supplicato da Meera, Hodor cerca un modo per fermare gli Estranei e proteggere così Bran: dopo un flashback che rappresenta una visione mentale di Hodor, il personaggio va incontro al suo triste destino.

morte di hodor

IL COMMENTO DI GEORGE R.R. MARTIN SULLO SPIN-OFF

Come sappiamo, uno spin-off per la serie intitolato House of Dragon è in lavorazione presso HBO e, in attesa di vedere se ci saranno sanguinose morti (e non abbiamo dubbi sia così) possiamo leggere il commento di George R.R. Martin, con tanto di letture preparatorie consigliate:

House of the Dragon è in sviluppo da diversi anni (anche se il titolo è cambiato un paio di volte durante il processo).In realtà è stato il primo progetto che ho presentato a HBO quando abbiamo iniziato a parlare di una nuova serie , già nell’estate del 2016. Se volete sapere di più su quello che sarà la serie beh, non posso proprio farvi capire tutto. Ma potreste prendere una copia delle due antologie che ho realizzato insieme a Gardner Dozois, La principessa e la regina e Rogues, e poi guardare la storia del Gran Maestro Gyldayn, Fuoco e Sangue.

Ovviamente, già dal titolo possiamo intuire come la nuova serie sarà incentrata sulla famiglia Targaryen. Questa la sinossi:

La serie, basata sul libro Fuoco e Sangue di George R.R. Martin, sarà ambientata circa 300 anni prima degli eventi già visti, esattamente nel periodo in cui Aegon I Targaryen e le sue due sorelle Visenya e Rhaenys, si lanciarono alla conquista di Westeros al motto di “Fire Will Reign” (“Il fuoco regnerà”). Come tutti sappiamo, il regno dei Targaryen durerà fino alla ribellione di Roberth Baratheon e la sua conseguente salita al trono.

Recentemente, è stato annunciato il primo membro del cast, Paddy Considine, che andrà ad interpretare re Viserys I Targaryen. Il personaggio viene così descritto:

Viserys Targaryen è stato scelto dai signori di Westeros per succedere al Vecchio Re, Jaehaerys Targaryen, al Gran Consiglio di Harrenhal. Uomo gentile e onesto, Viserys desidera solo portare avanti l’eredità di suo nonno. Ma gli uomini buoni non sono sempre dei grandi re.

House of Dragon dovrebbe arrivare nel 2022 (come confermato dal presidente HBO Casey Bloys), con gli episodi diretti da Miguel Sapochnik (anche showrunner della serie insieme a Ryan Condal).

Acquista Fuoco e sangue. Ediz. illustrata

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui