Angoulême 2021 si dividerà in due causa Covid

Novità dal Festival.

0

Il Festival del fumetto di Angoulême è il più importante evento a tema fumetto della Francia, che celebra ogni anno la magia della BD. Purtroppo, come sapete, la situazione in Francia è ad oggi abbastanza grave rispetto al covid-19, con molte zone ancora considerate zone rosse.

Così anche i festival si devono adeguare: quest’anno molti salteranno, ma anche il prossimo anno porterà molte novità, anche per il più celebrato Festival francese.

L’edizione del 2021 infatti vedrà due diversi eventi: un evento ridotto si terrà nelle date originali del Festival, ovvero dal 28 al 31 gennaio 2021, mentre un evento con pubblico è provvisoriamente programmato per la primavera / estate 2021.

Come vedete le date sono piuttosto incerte, appunto per l’evoluzione della situazione in Francia.

Ecco il comunicato del Festival:

Fortunatamente, l’ultima edizione del Festival di Angoulême è riuscita a svolgersi libera dalle conseguenze della pandemia Covid-19.

L’organizzazione dell’evento sperava che la pandemia sarebbe stata fermata nel mentre. Purtroppo, come tutti sappiamo, non è così.

È molto probabile che le norme igienico-sanitarie in vigore fino al 31 ottobre vengano prorogate per altri mesi. È diventato quindi indispensabile tenere in debita considerazione questa probabilità per meglio adattarsi e anticipare il prossimo futuro che è gennaio 2021, poiché il prossimo festival è programmato per il 28-31 gennaio 2021

Per questo motivo, gli organizzatori, insieme all’Associazione FIBD, ai suoi partner pubblici e ai partecipanti, si sono coordinati in una riflessione comune, basata su scambi bilaterali nell’ambito dell’ADBDA, che ha portato alla decisione di creare un progetto che realizzerà l’evento in due periodi di tempo complementari. Sarà un dittico con l’obiettivo di promuovere la nona arte, unendo tutte le parti coinvolte e gli appassionati.

Il primo intervallo di tempo sarà programmato per le stesse date originariamente programmate per l’evento (28-31 gennaio). Ci riferiamo sia all’evento di Angoulême che agli eventi “off-Angoulême”, tutti nel rispetto delle regole e dei regolamenti ufficiali contro la pandemia.

Un secondo periodo vedrà il Festival posticipare il suo format con il pubblico (molto probabilmente riadattato in parte) al periodo primavera / estate (date da definire in seguito). Il suo obiettivo sarà quello di riunire quante più persone possibile, nella speranza che le attuali norme e regolamenti sanitari saranno almeno parzialmente abrogati per allora.

Con questo nuovo format, il festival si propone di associare ancor più strettamente che in passato i suoi partner abituali: autori, editori, i media e tutti gli attori del mondo dell’editoria. Lavorerà insieme a tutti loro nel contesto di un impegno comune richiesto dalla situazione attuale.

Nelle settimane a venire, l’organizzazione del festival presenterà l’intero contenuto del progetto, frutto di un’attenta riflessione e consultazione

Nell’arco di quasi mezzo secolo, il Festival di Angoulême è diventato un riferimento per gli appassionati di fumetti. In questi tempi incerti, la Cultura sta combattendo per rimanere parte integrante delle nostre vite, cosa che è attualmente e non dovrebbe mai cessare di essere, e il Festival si impegna a prendere il suo giusto posto in quella lotta e a utilizzare tutto il suo potenziale per essere più che mai un mediatore tra la nona arte e il pubblico.

Comprate La saga di Grimr

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST