Sky: annunciate nuove serie tv

Tra le novità annunciate Christian, Ridatemi Mia Moglie con De Luigi e il remake di Django.

0

Non solo la fine di Gomorra con la quinta stagione. Alla conferenza stampa degli Sky Original Upfront oggi Nicola Maccanico EVP Programming Sky Italia e Nils Hartmann Senior Director Original Productions Sky Italia hanno annunciato anche tutte le nuove serie tv Sky che vedremo nei prossimi mesi.

Vediamole insieme, con news e aggiornamenti rispetto a quanto annunciato nei mesi scorsi.

Diversità e varietà sono le parole d’ordine alle produzioni Sky che sta cercando di abbracciare sempre più generi e target di pubblico diversi, per valorizzare e diversificare la propria offerta, cercando di non cadere nel tranello dell’eccessivo “politically correct“. Sky vuole continuare a co-produrre oltre che produrre internamente e ha scelto per le auto-produzioni di lavorare su talenti emergenti per “non rubare in casa d’altri” come ha detto simpaticamente Maccanico.

photocredit DIRK VOGEL

Sono appena partite le riprese di ALFREDINO – UNA STORIA ITALIANA, con Anna Foglietta nei panni di Franca Rampi, madre del piccolo Alfredo, caduto in un pozzo artesiano a Vermicino, nel 1981, e rimasto nel cuore e nella memoria di tutti anche grazie a una – per quei tempi – inedita copertura mediatica. “Un dramma della cronaca italiana ma anche ciò che è scaturito da questo dramma – come ha detto Maccanico – farà vedere la protezione civile per l’orgoglio che è oggi e l’elaborazione finale di un lutto.” La Foglietta ha fatto una capatina in conferenza per dire quanto si sentisse responsabilizzata dal ruolo.

ph credit Gianmarco Chieregato

Come annunciato pochissimi giorni fa, primo ciak fra la fine del 2020 e l’inizio del nuovo anno per IL RE, il primo prison drama italiano, con Luca Zingaretti – Il Commissario Montalbano – in un ruolo oscuro e controverso, quello del direttore di un carcere di frontiera dove non vige alcuna legge al di fuori della sua.

Riprese al via a ottobre per RIDATEMI MIA MOGLIE, comedy che riunisce, per la prima volta in tv dopo tanti successi al box office, Fabio De Luigi e Alessandro Genovesi, davanti e dietro la macchina da presa dell’adattamento della produzione BBC I Want My Wife Back. Dietro il team di 10 giorni senza mamma con cui De Luigi si è detto entusiasta di lavorare nuovamente, così come di tornare in tv.

photocredit Barbara Ledda

Una storia originale è CHRISTIAN, racconto di genere fra sovrannaturale e supereroistico, con Edoardo Pesce (per la prima volta protagonista in una serie tv dopo la partecipazione a Il Cacciatore) nei panni dello scagnozzo di un boss della Roma di periferia. Christian “mena le mani”, fino a quando un giorno non prenderanno a fargli male e a sanguinare: sono stimmate, con cui farà miracoli. A quel punto il dono ricevuto metterà in discussione tutto ciò in cui credeva fino a quel momento, in una storia di riscatto. Le riprese inizieranno a novembre e saranno sei episodi da 50 minuti. La serie si ispira al corto con Gabriele Mainetti protagonista e sarà diretta da Stefano Lodovichi, che per Sky aveva già curato il tv movie In fondo al bosco, e Roberto ‘Saku’ Cinardi. “Un Cristo di periferia contemporaneo, fin dal nome” come ha sottolineato Pesce in conferenza.

E’ stata annunciata anche una nuova serie scritta da Maddalena Ravagli e Leonardo Fasoli e diretta da Cristina Comencini (che aveva preso il testimone da Sollima per Gomorra La Serie). Una co-produzione con Sky UK e Sky Deutschland che sarà una riscrittura di DJANGO il classico del western già rivisitato da Tarantino.

ph credit Fratelli D’Innocenzo

Primo titolo in-house (ovvero prodotto totalmente internamente) da Sky Studios sarà la prima serie tv dei visionari e talentuosi Fabio e Damiano D’Innocenzo, sei episodi scritti e diretti interamente da loro, “se non ci licenziano prima” come hanno scherzato in conferenza. “Se una cosa può essere pensata, può essere filmata“. Ora sono alla scrittura del secondo, protagonista della serie sarà un cinquantenne e hanno già bene in mente il percorso labirintico della prima stagione. “Un viaggio nell’oscurità mantenendo un sorriso accennato, che non capisci perché ce l’hai ma ti scappa“.

ph. credits Graziano Moro

Si è parlato poi della serie di Salmo, BLOCCO 181, ambientata tra le comunità multietniche della Milano di periferia, con l’artista produttore creativo e musicale nonché attore (si è trovato più a suo agio col primo ruolo, avendo scritto quasi tutti i suoi videoclip, mentre per il secondo avrà bisogno di un coach. Il suo personaggio sarà un insegnante di box ex spacciatore.

photocredit Greta De Lazzaris

Dopo il successo de Il Miracolo, Niccolò Ammaniti ha realizzato per Sky ANNA, questa volta tratta dal suo omonimo romanzo e quando mai attuale (mai l’avrebbero immaginato quando l’hanno ordinata): “quando il distopico diventa contemporaneo“. Tra virus, pandemia, la luminosità della Sicilia in contrasto con la storia e giovani che sono padroni del loro destino e legati ai fenomeni ambientalisti pre-covid. Arriverà nella primavera 2021.

Roma sarà il cuore delle prossime produzioni Sky.

photo credits Francesca Fago

ROMULUS, creata e diretta da Matteo Rovere dopo il successo de Il Primo Re al cinema, sarà una serie girata in protolatino che fra storia e leggenda ricostruisce il mito fondativo della nascita di Roma, in arrivo a novembre e che presenterà (o confermerà) una nuova generazione di attori italiani.

photo by Fabio Zayed

SPERAVO DE MORÌ PRIMA, la serie su Francesco Totti con Pietro Castellitto – appena premiato a Venezia per la miglior sceneggiatura per I Predatori, suo esordio alla regia (“un autore incredibilmente nostalgico” come ha detto Damiano d’Innocenzo) – nei panni del leggendario numero 10 della Roma. Tratta dall’omonimo libro, racconterà il lato umano del Capitano e di come si confronti col tempo che passa. Pubblicata anche la prima foto di Castellitto nei panni di Totti, che vedete qui sopra.

photocredit Antonello&Montesi

DOMINA la serie internazionale con Kasia Smutniak, protagonista di un dramma storico più attuale che mai nonostante l’ambientazione nell’Antica Roma, con Isabella Rossellini e Liam Cunningham. L’Antica Roma dal punto di vista delle donne, che come già la serie Roma di HBO ci aveva mostrato, ci ricorda che dietro ogni grande uomo, soprattutto nell’antichità, c’era una grande donna, o meglio domina.

PH Andrea Miconi

E ancora A CASA TUTTI BENE, la prima serie tv firmata da Gabriele Muccino, che dirigerà alcune puntate: uno spin-off che poi avrà una vita propria rispetto al film, del suo film dall’enorme cast campione d’incassi.

Sono poi state confermate le seconde stagioni di DIAVOLI, il thriller finanziario con Alessandro Borghi, Kasia Smutniak e Patrick Dempsey sempre legato alla cronaca, e di PETRA con Paola Cortellesi, appena arrivata su Sky Cinema e tratta dai romanzi di Alicia Giménez Bartlett.

photocredit Gianni Fiorito

Con loro già confermata la seconda stagione di COPS – UNA BANDA DI POLIZIOTTI, la serie natalizia di Sky omaggio alla commedia con un variegato cast diretto da Luca Miniero, regista di Benvenuti al Sud.

photocredit Antonello&Montesi

Una conferma il ritorno de I DELITTI DEL BARLUME, per due nuove storie – ancora dirette da Roan Johnson che è riuscito a girare subito dopo il post-pandemia- che vedono il ritorno di tutto il cast, da Filippo Timi, Lucia Mascino e Alessandro Benvenuti fino a Enrica Guidi, Stefano Fresi e Corrado Guzzanti.

Jordan Kristine Seamón & Jack Dylan Grazer_Photo by Yannis Drakoulidis

Il 9 ottobre arriverà invece su Sky Atlantic e NOW TV WE ARE WHO WE ARE la prima (mini)serie tv di Luca Guadagnino, una storia sui misteri dell’adolescenza e sulla ricerca dell’identità, ambientata in una base militare americana nel Veneto, già acclamata dalla critica americana, dove ha appena debuttato su HBO che co-produce.

Una scena di Hausen©Sky Deutschland-Lago Film GmbH-Sammy Hart, ©123RF-Lurii Kovalenk

Non solo Italia per le produzioni Sky: in arrivo infatti l’horror tedesco Hausen, ambientato in una casa infestata, Funeral for A Dog, Ich und die Anderen e Souls nonché l’esplosivo documentario sullo scandalo Wirecard. Anche le produzioni inglesi con The Third Day (la miniserie HBO con Jude Law e Naomie Harris su Sky e NOW TV dal 19 ottobre), la prossima Intergalactic, o le nuove stagioni di Britannia, Code 404 o A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe. Insieme alle nuove stagioni di Riviera e Tin Star.

Maccanico ha anche annunciato un adattamento seriale da La città dei vivi il libro del vincitore del Premio Strega Nicola Lagioia che uscirà il 20 ottobre. Il libro racconta il caso Varani uno dei drammi più spaventosi della cronaca nera recente italiana che trasferisce il senso di come delle vite normali possano velocemente finire in tragedia, una storia “lontana da noi ma incredibilmente vicina” che conferma la volontà di Sky di raccontare la storia italiana più o meno recente.

Acquistate l’acclamata 1992 con Stefano Accorsi cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST