L’arrivo della nuova generazione è ormai alle porte ed entro la fine del 2020 vedremo il lancio di PS5 Xbox Series XNintendo nel frattempo segue la sua filosofia di non competere con nessuno e lo Switch prosegue con le sue ottime vendite e il parco titoli che si ampia sempre più a distanza di 3 anni dal lancio. La settima generazione segnò una svolta del mercato con dell’hardware di molto più potente rispetto a quella precedente con l’astro nascente di Microsoft imperare su Sony e Nintendo. Quest’ultima vide la sua generazione migliore e le vendite dei suoi dispositivi furono spropositate.

Vediamo insieme più da vicino la storia della settima generazione. Potete recuperare le parti precedenti ai seguenti link: prima parte, seconda, terza, quarta, quinta e sesta.

2PS3 – una console dal lancio incerto

ps3
La PS3 Fat, dotata di retrocompatibilità con i giochi PS2.
telegram_promo_mangaforever_3

Sebbene di poco, PlayStation 3 ha venduto più di Xbox 360, ma parliamo giusto di un milione di unità in più. Il totale è infatti di quasi 87 milioni di PS3 piazzate sul mercato. Così come la concorrente, Sony presentò nello stesso periodo (2005) il successore di PS2, ma fu solo a fine 2006 (addirittura inizio 2007 in Europa) che la console giunse nei negozi. E i problemi furono tantissimi.

Prima di tutto la console fu venduta a prezzi proibitiva rispetto alla 360 (quasi al doppio della concorrente) e risultava pressoché identica alla console Microsoft. I titoli multipiattaforma erano meno stabili e meno ottimizzati per PS3, con pop-up grafici, cali di frame e talvolta addirittura dei downscaling. Senza contare che PS3 mancò di dare ai giocatori delle esclusive di peso al lancio della console, perdendo tra l’altro l’esclusività di Final Fantasy, che divenne multipiattaforma. Infine, sebbene l’online fosse gratuito a differenza di Xbox 360, i server e l’esperienza generale appariva molto più instabile.

A fronte di tutto ciò Sony subì anche un pesante e gravissimo attacco hacker nella primavera del 2011 dove furono trafugate numerose informazioni di carte di credito e dati sensibili. Per scusarsi dell’evento, Sony regalò due giochi a testa per ogni giocatore da una lista di cinque.

telegram_promo_mangaforever_2

Nonostante questi intoppi iniziali, tuttavia, PlayStation 3 sul lungo andare si rivelò una console assolutamente in linea con quelle del passato e all’altezza dei suoi concorrenti. La sfida con Microsoft divenne così intensa che nacque una vera e propria console war che ricordò molto quella tra Nintendo e Sega all’inizio degli anni ’90.

Con l’arrivo di saghe come Uncharted, di giochi come Metal Gear Solid 4, la trilogia di Resistance, God of War 3 e tantissimi altri, PS3 fece di nuovo breccia nel cuore dei fan. Fan che non accolsero bene la rimozione della retrocompatibilità con PS2 dai modelli successivi, ma che con l’avvento di PS3 Slim videro l’arrivo di una console molto più compatta e dal prezzo più contenuto.

psp
La PSP Slim versione nera.

Il 2004 (2005 per il resto del mondo) segnò anche l’ingresso di Sony nel mondo portatile, con la PlayStation Portable (abbreviata come PSP). La piccola console fu un successo straordinario, arrivando a vendere più di 80 milioni di unità, potendo vantare di un catalogo piuttosto variegato, potendo riprodurre film e dotata di un hardware che superava di poco quello di PS2.

La PSP ebbe numerosissime revisioni, tutte di buon successo. Nonostante ciò, la console non riuscì mai a superare lo straordinario successo del Nintendo DS, ma aprì le porte a Sony che continuò a cavalcare l’onda del successo delle console portatili per alcuni anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui