Le puntate più recenti dell’anime basato sulla mastodontica opera di Eiichiro Oda, di cui trovate qui la mia recensione, hanno rivelato la verità riguardo le risate isteriche degli abitanti di Ebisu, e fino a questo momento si tratta della creazione più crudele mai concepita dal talentuoso mangaka.

TUTTO È COLLEGATO

Chi segue One Piece ha imparato a conoscere lo stile narrativo del suo autore, caraterizzato, fra le altre cose, anche da una propensione decisamente spiccata a mostrare qualcosa o qualcuno, per poi rivelarne la vera natura anche svariati anni dopo la sua prima comparizione: pensate ad esempio alla famiglia e al cognome di Sanji o all’Haki del Re Conquistatore, sfoggiato da Shanks per atterrire il Re del Mare che stava per divorare un giovanissimo Luffy ben prima che il concetto di Haki fosse anche solo introdotto.

Personalmente, apprezzo moltissimo questa caratteristica, poiché denota l’incredibile amore che l’autore nutre per la sua creazione e il desiderio costante di sorprendere i lettori; il tutto, poi, è reso ancor più apprezzabile per via della totale mancanza di incongruenze nella narrazione di One Piece: Oda riesce sempre a mantenere il pieno controllo del mondo che ha creato e delle leggi che lo dominano e alle quali chiunque deve necessariamente sottostare.

Questa volta, abbiamo potuto scoprire qualche ulteriore dettaglio sugli Smile. Sapevamo già che vengono coltivati dai piccoli Tontatta, tribù schiavizzata e costretta ai lavori forzati da Do Flamingo, che però li illude che tutto quel lavoro serva per aiutare la loro principessa a sua detta gravemente ammalata (ma noi sappiamo che invece è stata rapita ed è tenuta prigioniera); già questo basterebbe per farci comprendere quanto dolore si nasconda dietro i Frutti del Diavolo di tipo Zoan artificiali conosciuti come Smile. Ma vi siete mai chiesti perché si chiamino così?

ATTENZIONE, PERICOLO SPOILER!
Da questo momento in avanti saranno presenti nell’articolo importanti spoiler sulle ultime puntate di One Piece, per cui se non desiderate riceverne vi sconsiglio di proseguire nella lettura.

1LA VERA NATURA DEGLI SMILE – OROCHI

telegram_promo_mangaforever_3

Coloro che desiderano far parte della ciurma di Kaido, magari anche solo per poter dire di far parte dell’equipaggio di un Imperatore, sanno a quali rischi vanno incontro. Non si può però dire lo stesso degli abitanti di Ebisu, ed è questo detaglio che rende il comportamento di Orochi ben più abbietto.

La critica di Oda in questo frangente è rivolta a tutti quegli individui che, ebbri del loro potere, lo impiegano per disporre a proprio piacimento delle vite altrui, traendo gioia e divertimento dal loro dolore.

Perché Orochi, non pago del fatto che affami la popolazione della cui salute invece dovrebbe occuparsi, se fosse un buon Shogun, decide perfino di prendersi gioco di loro facendogli mangiare gli Smile difettosi: in questo modo, gli abitanti della cosiddetta Città degli Avanzi non solo non sono più in grado di nuotare, ma vengono anche deprivati della possibilità di esprimere i propri sentimenti, dando vita a una delle scene più stranianti di tutta la storia di One Piece: una folla che ride istericamente dopo la morte di Tonoyasu, che amava immensamente. Non solo: anche Orochi si unisce al coro di risate, ma lui è l’unico che si diverta davvero.

Si tratta di un atto di crudeltà pura e completamente fine a se stessa dettato dall’arroganza di un dittatore disumano che verosimilmente lo fa solo perché ha il potere di farlo. Per di più al danno si aggiunge anche la beffa: i Frutti del Diavolo artificiali vengono tristemente e ironicamente chiamati Smile proprio in riferimento all’effetto collaterale più assurdo della loro assunzione, in una ulteriore irrisione e totale mancanza di rispetto e di tatto nei confronti di un popolo già di per sé oppresso e in seguito illuso di aver ricevuto in dono, quel dannato giorno, delle succulente mele fresche.

Vi ricordo infine che da qualche tempo a questa parte tutti gli episodi della serie di animazione completa di One Piece è disponibile per la visione GRATUITA su Crunchyroll anche qui da noi in Italia, e potrete godervi ogni singolo episodio senza avere nemmeno la necessità di iscrivervi al celebre servizio di streaming.

Tuttavia, è comunque necessaria una precisazione: per quanto riguarda le ultime due puntate trasmesse ogni domenica in simulcast con il Giappone, queste saranno sempre disponibili per la visione su Crunchyroll unicamente se si dispone di un abbonamento al servizio.

Acquistate One Piece – Film Collection (15 DVD) QUI!

telegra_promo_mangaforever_2
Successivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui