La società giapponese Skydrive inc. ha recentemente portato a termine i test pubblici sul primo prototipo di “macchina volante“; si tratta del modello SD-03, conosciuto come il più piccolo veicolo VTOL (vertical take-off and landing) ovvero, a decollo e atterraggio verticale.

La piccola vettura monoposto è caratterizzata da una batteria a quattro coppie di propulsori e da otto rotori che dovrebbero permettere di volare in sicurezza anche in caso di guasti al motore; essa è dotata di eliche che ricordano quelle dei classici droni, le quali sono poste nella parte bassa.

Il veicolo è lungo quattro metri e alto due metri, anche per le sue dimensioni non necessita di una zona specifica per il decollo e l’atterraggio, ed è così compatto da poter essere parcheggiato in uno spazio equivalente a due posti auto.

il prototipo SD-03 durante il primo test di volo in pubblico; l’autoveicolo è stato pilotato da Toshiro Ando, ingegnere capo del progetto.

Sull’account youtube ufficiale della Skydrive è stato da poco pubblicato un video che mostra il duro lavoro svolto per realizzare il modello SD-03:

il primo test di volo è stato realizzato con un solo pilota a bordo; attualmente l’aereomobile è in grado di sollevarsi a circa due metri dal suolo e può volare fino a un massimo di 10 minuti ad una bassa velocità.

Il prossimo passo, afferma il CEO Tomohiro Fukuzawa, sarà quello di realizzare un prototipo a due posti che possa arrivare ad una velocità di 60 km orari e che possa volare per almeno 30 minuti. Il progetto è quello di utilizzare questi veicoli per prevenire gli ingorghi stradali e per offrire alla popolazione un servizio di taxi molto più efficace.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui