The Boys 2: il rapporto fra Hughie e Butcher

Jack Quaid parla del rapporto fra Hughie e Butcher, e non solo, nella seconda stagione di The Boys.

0

In una recente intervista a Comicbook uno dei protagonisti di The Boys, Jack Quaid, ha avuto modo di parlare della seconda stagione e delle dinamiche riguardanti Hughie, anche nel suo rapporto con Butcher.

“È interessante il loro rapporto perché Hughie nella prima stagione ha davvero bisogno di Butcher, in un certo qual modo” spiega Quaid. “Butcher è un uomo che combatte per ciò in cui crede, e questo è un elemento  che manca a Hughie.

Non vede questo in suo padre, quindi Butcher diventa una specie di fratello maggiore surrogato e  unafigura paterna, attira molto Hughie perché si prende ciò che vuole e si batte per ciò in cui crede.

Ma poi, inizia a realizzare, “Ok, quest’uomo ci farà ammazzare tutti” perché è solo un uomo con un obiettivo,  non può fermarsi a vedere nessuna zona dove  c’è del grigio. Non può fermarsi a vedere che alcuni di questi supereroi sono in realtà brave persone, non tutti sono corrotti e malvagi.

Alla fine della stagione abbandona il gruppo per andare a cercare Homelander. Sì, la loro relazione diventa super complicata perché Hughie sta cercando di farsi avanti e di portare avanti la missione, ma comincia a capire di che pasta è fatto Butcher. Capisce chi è davvero,  ha mostrato la sua vera natura alla fine della prima stagione, abbandonandoli.

Quindi, devo dire che uno degli aspetti più gratificanti della seconda stagione, per me, è stato esplorare il rapporto con Butcher, ora che Hughie non ha necessariamente bisogno di lui nello stesso modo in cui ne aveva nella prima stagione.

E poi, riguardo Starlight,  Hughie si sente malissimo per quello che è successo nella prima stagione e per come le abbia in pratica mentito per tutto il tempo, e … lo abbiamo lasciato a questo punto. Ha toccato veramente il basso quando lo ritroviamo”.

QUI PER LA RECENSIONE IN ANTEPRIMA DEI PRIMI TRE EPISODI!

I NUOVI PERSONAGGI

Mentre i fan aspettano con trepidante attesa l’arrivo a settembre dei primi tre episodi della seconda stagione di The Boys, è stato svelato come Shawn Ashmore (l’ex Uomo Ghiaccio degli X-Men) sarà Lamplighter.

Lamplighter è, sulla scia degli altri “super” della serie, la parodia dell’eroe DC Lanterna Verde; le sue abilità gli permettono di poter controllare il fuoco. Allo stesso tempo, è curioso osservare come  nei film degli X-Men, i poteri del personaggio si Ashmore fossero collegati all’elemento opposto al fuoco, il ghiaccio.

“Siamo stati molto entusiasti che volesse Shawn volesse interpretare un ruolo cruciale come quello di Lamplighter. Porta nella serie così tanta profondità, pericolo  e delusione verso il mondo interpretando questo ex membro dei Sette.

E Shawn è davvero un bravo ragazzo. Siamo grati che possa far parte della nostra dannata piccola famiglia” le parole dello showrunner Eric Kripke.

Come  sappiamo, Lamplighter ha lasciato i Sette e questo ha permesso a Starlight di entrare a far parte del gruppo; il personaggio ha precedenti con Billy Butcher e il nucleo originale dei “The Boys”.

Questa la descrizione del personaggio:

“Lamplighter è un ex superstar e membro dei Sette, prima che si allontanasse per circostanze misteriose, per essere sostituito così da Starlight. Il personaggio è direttamente collegato alla tragica storia dei The Boys – in realtà è il motivo per cui si sono separati 8 anni fa. Così quando lui entra di nuovo nelle loro vite, rievoca ricordi dolorosi, colpisce i loro nervi scoperti e tutto cambia inevitabilmente”.

La serie debutterà venerdì 4 settembre con i primi tre episodi. Gli episodi successivi saranno poi disponibili ogni venerdì fino all’epico finale di stagione il 9 ottobre.

IL TONO DELLA SECONDA STAGIONE

La prima stagione di The Boys è stata accolta calorosamente da pubblico e critica, anche grazie alla sua capacità di riuscire ad adattare il tono del fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson con sesso, azione, violenza, sangue e follia.

Tutto questo però sarà ancora di più amplificato nella seconda stagione, che andrà veramente oltre l’immaginabile secondo una delle star della serie, Jack Quaid (Hughie).

“Siamo andati veramente oltre. Nessuno è pronto, davvero, nessuno. Ho fatto cose in questa stagione che non dimenticherò mai, cose mai fatte nella mia carriera e che probabilmente non rifarò in futuro. Andiamo veramente oltre con la follia” le parole dell’attore a Entertainment Weekly.

TUTTO SU THE BOYS

Poster The Boys

La serie Amazon Original in otto episodi sarà disponibile in più di 200 paesi in tutto il mondo ed è prodotta dagli Amazon Studios e Sony Pictures Television Studios con Point Grey Pictures, Kripke Enterprises e Original Film.

Il creatore ed executive producer Eric Kripke ha affermato “Non vediamo l’ora di mostrarvi la seconda stagione. Sarà ancora più pazza, strana, estrema ed emozionante. In effetti è troppo forte – tanto che il Surgeon General ha insistito perché facessimo debuttare i primi tre episodi il 4 settembre e i successivi cinque nelle settimane seguenti.

Vogliamo lasciarvi il tempo per dare di matto, digerire, discutere e riprendervi dalla botta, prima di darvene un’altra dose. Abbiamo solo a cuore il vostro benessere. Speriamo che amerete la nuova stagione tanto quanto noi.”

Questa seconda stagione ancora più forte e folle vede i Boys in fuga dalla legge, con i Supes a dargli la caccia, mentre cercano disperatamente di riunirsi e combattere la Vought. Hughie (Jack Quaid), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon) e Kimiko (Karen Fukuhara) rimangono nascosti e cercano di adattarsi a questa nuova normalità, mentre Butcher (Karl Urban) sembra introvabile.

Nel frattempo, Starlight (Erin Moriarty) deve trovare il suo nuovo ruolo nei Seven ora che Homelander (Antony Starr) punta ad acquisirne il controllo completo. Il suo potere è minacciato dall’arrivo nel team di Stormfront (Aya Cash), una nuova Supe esperta di social media, anche lei con le proprie mire. Per giunta, la minaccia dei Supervillain diventa cruciale con la Vought che prova a sfruttare a proprio vantaggio la paranoia della nazione.

Tra i Supes dei Seven si annoverano anche Queen Maeve (Dominique McElligott), A-Train (Jessie T. Usher), The Deep (Chace Crawford) e Black Noir (Nathan Mitchell). Nel cast della seconda stagione si vedranno anche Claudia Doumit, Goran Visnijc, Malcolm Barrett, Colby Minifie, Shantel VanSanten, Cameron Crovetti, PJ Byrne, Laila Robbins e Giancarlo Esposito, che ritorna nel ruolo del capo della Vought, Stan Edgar.

LE PAROLE DEI PRODUTTORI

In precedenza, i produttori Evan Goldberg e Seth Rogen avevano anticipato: “Ci sono più risorse per la realizzazione della seconda stagione, anche a livello di personaggi, la portata della serie cresce mano mano che questa va avanti. La premiere è meravigliosa, molto meglio di quanto ci potessimo aspettare.

In una serie dal tono unico e particolare, come The Boys, gli attori sono sicuramente avvantaggiati dopo la prima stagione, poiché c’è la possibilità di avere un punto di partenza e di immergersi ancora meglio nelle situazioni” le parole di Rogen, con Goldberg che aggiunge

“I nuovi episodi saranno decisamente migliori di quelli della prima stagione, gli stessi attori sono ancora più convinti dei loro ruoli, tutti ci sentiamo coinvolti in qualcosa di più grande”.

The Boys offre una versione divertente e irriverente di ciò che accade quando i supereroi – più famosi delle  celebrity, influenti come politici e venerati come dei – abusano dei propri poteri invece di usarli per fare del bene.
I “senza-potere” si scontrano con i “super-potenti”, mentre i Boys portano avanti un’impresa eroica per svelare la verità sui Seven e sulla Vought – la società multi miliardaria che gestisce questi supereroi e che copre tutti i loro sporchi segreti.
Basato sul fumetto best-seller del New York Times creato da Garth Ennis e Darick Robertson, The Boys è stato sviluppato dallo showrunner Eric Kripke (Supernatural), anche autore ed executive producer della serie.
Al suo fianco, gli executive producer Seth Rogen (Preacher), Evan Goldberg (Preacher), James Weaver (Preacher) di Point Grey Pictures, Neal H. Moritz (Prison Break) e Pavun Shetty (New Girl) di Original Film, come anche Phil Sgriccia, Craig Rosenberg, Rebecca Sonnenshine, Ken Levin e Jason Netter.  Ennis e Robertson sono anche co-executive producer con Michael Saltzman.

Acquista The Boys. Ediz. deluxe: 1

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui