Nel 1997 il compianto Satoshi Kon, regista di opere quali Perfect Blue e Paranoia Agent, diresse un video musicale per la serie animata basata sul seinen manga dark fantasy Berserk di Kentaro Miura.

Il videoclip mescola le sequenze della serie anime sulle note della iconica canzone Forces di Susumu Hirasawa.

Il maestro Hirasawa è autore non solo della colonna sonora della serie tv di Berserk e dei film dell’Epoca d’Oro, ma ha collaborato con il compianto maestro Kon a Paranoia Agent, Millennium Actress, Paprika e all’incompiuto Yume Miru Kikai.

Possiamo riguardare il video in apertura, ricondiviso da Catsuka in occasione dei 10 anni dalla scomparsa del regista (24 Agosto 2010).

A proposito della serie anime di Berserk

Prodotta da VAP e NTV e diretta da Naohito Takahashi (Steel Angel Kurumi) presso lo studio OLM su sceneggiature coordinate da Yasuhiro Imagawa (Giant Robo the Animation), in Giappone la serie animata di Berserk è andata in onda tra il 1997 e il 1998 per 25 episodi.

In Italia è arrivata per la prima volta su Italia 1 alla fine del 2001, concludendosi a Primavera 2002; Yamato Video l’ha raccolta in home video prima in VHS e poi in DVD.

A inizio anno Man-Ga l’ha trasmessa per la prima volta in edizione rimasterizzata.

Il regno di Midland è immerso nel caos e in guerra con i propri vicini. Tra gli abitanti terrorizzati, compare un misterioso guerriero armato di un’enorme spada: il suo nome è Guts, e reca sul proprio corpo un segno misterioso che ne fa il bersaglio di continui attacchi di demoni.
Guts si trova nelle terre di Midland alla ricerca di Femto, uno dei demoni appartenenti alla cosiddetta Mano di Dio. Ma chi è Guts, e chi è veramente Femto?

Il manga originale è in corso dal 1989 e in Italia esce per Planet Manga dal 1996.

Acquista Paranoia Agent La Serie Completa Limited Edition Blu-ray

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. Non ricordavo neppure che Berserk fosse di Satoshi Kon…. imperdonabile da parte mia!

    Probabilmente non lo vedremo più perché la Yamato ha abbandonato i supporti DVD e le piattaforme offrono una visione faticosa,come se non bastasse in lingua inglese…

COMMENTA IL POST