Moglie salva collezione di Gunpla del marito dall’alluvione

Impresa eroica per una giusta causa.

0

Di fronte a un disastro, ci sono cose che possono e non possono essere sostituite. Di solito uno penserebbe a salvare le vite umane che si trovano in pericolo, ma una moglie ha invece pensato che salvare i gunpla del marito sarebbe stata la cosa giusta da fare. Forse per salvare il matrimonio?

La notizia arriva da 9GAG dopo che un’alluvione si è verificata a Yudong, in Cina. Una moglie e suo marito erano in pericolo dopo che la loro casa ha cominciato ad allagarsi. Il marito era particolarmente angosciato dal momento che condividevano una grande collezione di Gunpla al piano di sopra, ed è per questo che sua moglie ha chiesto che le fosse permesso di salvare ciò che poteva.

Secondo quanto trapelato, il marito non è riuscito a entrare al secondo piano dato che non sapeva nuotare. Tuttavia, la moglie era una provetta nuotatrice e quindi ha tentato di salvare il salvabile. È riuscita a rompere una finestra al secondo piano per afferrare le scatole dei Gunpla mentre suo marito organizzava una barca per trasportare lei (e il carico).

La moglie per fortuna si è ferita solo al dito. Ora speriamo che i due sposini vivano felicemente insieme ai loro gunpla.

Gundam e i gunpla

Gundam è un franchise giapponese d’animazione creato da Yoshiyuki Tomino e Hajime Yatate per Sunrise nel 1979.

La serie è ambientata in un futuro prossimo in cui l’umanità ha iniziato a colonizzare lo spazio ed è incentrata su robot antropomorfi da combattimento con pilota umano.

Essa si inserisce nel filone mecha della fantascienza, in cui introdusse un senso di realismo che diede avvio al sottogenere dei real robot.

Il franchise prese avvio nel 1979 con la serie televisiva anime Mobile Suit Gundam e dopo un inizio in sordina conobbe un inaspettato successo nella prima metà degli anni Ottanta.

Rivivete la vita di Char con Mobile Suit Gundam – The Origin Vi – Rise Of The Red Comet

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui